Barcellona, a tutto shopping!

  • destinazione:
  • Vita in città

    Un fantastico paio di espadrillas, una borsetta realizzata con materiali di riciclo ma che tutto il mondo vi guarderà, o qualcosa di buono da mangiare? A Barcellona lo shopping è un arte: imparatela con i consigli dei nostri autori!

    La Boqueria, Barcellona
    La Boqueria, le cose buone a Barcellona passano di qua.

    La Boqueria

    È il famoso mercato coperto sulla Rambla. Qui fanno la spesa non soltanto le casalinghe catalane, ma anche gli “chef de cuisine” della città. Ammirate le cassette di pesce fresco e di frutti di mare, le appetitose montagnole di funghi, peperoni, noci e tartufi. Assaggiate, comprate, fatevi prendere per la gola! Il nostro consiglio: evitate gli stand più vicini all’ingresso, e più cari, per provare invece le prelibatezze offerte da quelli ai margini del padiglione, prodotte con ingredienti freschissimi. Yum! E poi gnam!

    Barcellona si riflette nelle sue vetrine, sontuosa!
    Barcellona si riflette nelle sue vetrine, sontuosa!

    Textil-Route alla Ribera

    Per molto tempo, le case degli artigiani e le tessiture storiche del quartiere della Ribera sono rimaste vuote. Negli ultimi anni, tuttavia, in questi edifici si sono stabiliti molti giovani designer e creativi, rivitalizzando il rione. Soprattutto nei pressi delle vie Banys Vells, Esquirol Flassaders e Barra de Ferro, troverete negozi molto interessanti, laboratori tessili e atelier di moda in cui fare acquisti. Se cercate un po’ di ristoro, invece, fermatevi in uno dei tanti caffè o bar della zona.

    Usato è chic e… di nuovo alla moda.

    Di nuovo alla moda, Vaho (Bonsuccés 1) realizza magnifiche borse e puff utilizzando vecchi teli o contenitori in plastica usati. Da Demano (Pallars 94), invece, troverete borse da computer originali, cosmetici e materiale scolastico. Ogni articolo, fatto con pubblicità o fogli colorati, è un pezzo unico. Anche Drap-Art (Groc 1) è un maestro del riciclo. L’organizzazione no-profit gestisce un laboratorio in cui reimpiega e trasforma a nuovo ogni tipo di materiale: dagli utensili da cucina, agli avanzi di stoffa fino ai fili dei burattini e ad altri oggetti nascono nuove idee. Spesso, con le nuove creazioni vengono allestite mostre ed esposizioni interessanti.

    Espardenyes
    Che ne dite di questo modellino di espardenyes (aka espadrillas)?

    A caccia di espardenyes

    Il riferimento è la boutique La Manual Alpargatera (Avinyó 7), dove trovate meravigliose espardenyes. Queste scarpe di tela con suola in rafia continuano a essere di moda nonostante siano prodotte da tempo immemorabile. La verità è che vanno bene per la vita di tutti i giorni e per le grandi star come Michael Douglas. Quasi tutti i materiali utilizzati sono riciclati, un aspetto decisamente up-to-date! L’azienda promuove il commercio sostenibile, un aspetto da non trascurare.

    Potrebbe interessarti

    • Le carte con scala 1:15.000 sono uno strumento indispensabile per chi vuole visitare al meglio una città, anche la propria: la pianta dettagliata del centro arricchita con informazioni turistiche pratiche e la rete dei trasporti metropolitani. Con gli highlights delle attrazioni da non perdere.
    •   Raccontaci in poche parole chi sei! Ciao! Io sono Claudia del blog Amarcord Barcellona, compro biglietti aerei per hobby e credo fortemente che tra il dire il fare non ci sia di mezzo il mare, ma il coraggio. Fotografo futuri ricordi e sono una malinconica felice. Vivo a Barcellona…
    • Città dell’amore, della moda, della gastronomia, dell’arte e delle luci. Parigi è da sempre una metropoli per cui ”il meglio” è appena sufficiente. È la capitale dei superlativi: la più bella, grande, veloce, brillante di tutte. Contiene: Novità: itinerari e esperienze di viaggio per vivere una destinazione a 360° con…