Berlino, viaggio nell’Isola dei Musei

  • destinazione:
  • Vita in città

    Berlino, scende la notte sulla Museumsinsel. È l’isola dei musei, l’isola che c’è per tutti gli appassionati di arte e bellezza. Da cosa comincerete domani? Dall’altare di Pergamo o dal busto della regina Nefertiti?

    Berlino, Museumsinsel
    Berlino, Museumsinsel

    I grandi appuntamenti all’Isola dei Musei

    Nel Museo Antico sono esposte sculture e opere d’arte degli antichi Greci e Romani. L’arte degli Etruschi, il cuore della collezione, sarà nuovamente visibile una volta ultimati i lavori di ristrutturazione dell’edificio. Fino ad allora, al piano nobile sono esposte opere d’arte greche. Sculture in pietra, figure di terracotta e bronzo, fregi, vasi, gioielli in oro e tesori in argento testimoniano la grande cultura del passato.

    Orgoglio dei berlinesi è il Bodemuseum, che ha riaperto nel 2006 dopo un lungo restauro. Meritano assolutamente di essere ammirate le collezioni di sculture e di arte bizantina, con quadri che vanno dal primo Medioevo alla fine del XVIII secolo, nonché il gabinetto numismatico con 500.000 pezzi rari.

    La Galleria Nazionale, dopo un radicale lavoro di rimodernamento, è oggi uno degli edifici museali più belli di Berlino con preziosi dipinti e sculture del XIX secolo. Grazie alle opere di Menzel, Schadow, Blechen e altri si ottengono molte informazioni sull’antica struttura della città, sulla moda e sullo Zeitgeist dell’Impero Tedesco.

    altare di pergamo
    L’Altare di Pergamo: sì, lasciatevi impressionare

    Il Museo di Pergamo fu eretto appositamente per ospitare l’altare di Pergamo, rinvenuto in Turchia nel XIX secolo dall’ingegnere Carl Humann e da questi fatto ricostruire con un lavoro durato vent’anni, dal 1910 al 1930. Il fregio lungo 113 m è considerato uno dei capolavori dell’arte ellenica e le sculture che lo adornano raffigurano la lotta degli dèi contro i giganti (chiuso fino al 2019 per lavori di restauro).

    Nella sala attigua si trova la porta del mercato di Mileto (130 d.C.), un fulgido esempio di architettura romana. Anche le collezioni di arte islamica e dell’Asia anteriore sono uniche al mondo. Fiore all’occhiello: la strada processionale che portava a Babilonia, decorata con piastrelle artistiche e immagini di leoni.

    Nefertiti, semplicemente divina
    Nefertiti, semplicemente divina

    Dall’autunno del 2009 è visibile presso il Museo Nuovo il famosissimo busto della regina egizia Nefertiti antico di 3000 anni, nonché la collezione di reperti egizi della Fondazione del Patrimonio Culturale Prussiano. Il museo, uno tra i più belli della città, è stato ricostruito con l’aggiunta di alcuni elementi moderni su progetto di David Chipperfield. Eretto nel 1843-55 sotto la direzione dell’architetto Friedrich August Stüler, l’edificio era rimasto chiuso per sessant’anni a causa dei gravi danni subiti durante la seconda guerra mondiale.

     

    Organizzate la visita

    Tutti i musei: ogni giorno 10-18, giovedì fino alle 20, Vecchia Galleria Nazionale, Museo Antico, Bodemuseum: chiuso lun | www.smb.museum | S 3, 5, 7, 75 Hackescher Markt