Caccia al souvenir perfetto: la top 10 dei migliori regali di viaggio

Consigli utili

Alzi la mano chi non è d’accordo: uno dei piaceri più grandi quando si viaggia è fare (e farsi) un regalo. Ecco dieci idee fantastiche per altrettante destinazioni da favola.

 

Amsterdam, regala un fiore

Olanda, regalati ricordi indelebili

Amsterdam, certo: questa città è così profondamente legata nell’immaginario ai fiori, per via dei celebri tulipani, che sarebbe un vero peccato non comprare un souvenir floreale. Da Jemi, in Warmoesstraat 83A, si trovano persino fiori da mangiare o utili per creare borse e vestiti.

 

Vienna, davvero inebriante

Se si pensa al vino, altre città europee sono probabilmente più famose di Vienna. Negli ultimi anni, però, le cantine locali hanno avuto numerosi riconoscimenti, per cui puntare su una bottiglia è perfetto per fare un regalo inatteso e di tendenza. Fa’ un salto da Böhle (Wollzeile 30), storico negozio di specialità gastronomiche con una vasta scelta di vini e liquori.

 

Madrid, presi per la gola

Madrid, appuntamento nella Gran Vía

La capitale spagnola ama sedurre e di solito ci riesce con la moda, l’arte e tutto il ben di dio che si incontra in giro per Calle de Fuencarral, le viuzze di Chueca e Malasaña o i grandi magazzini della Gran Vía. Più intrigante sarà metterla alla prova con il cibo, i dolci in particolare: da El Jardín del Convento, nel piccolo e romantico negozio a Plaza de la Villa, acquistate marmellate, miele e dolcetti dei monasteri di Spagna.

 

Parigi, quel tocco così inconfondibile

Parigi, in giro per il Village Saint-Paul

Accantoniamo un attimo la grandeur: nel piccolo borgo del Village Saint-Paul puoi rovistare tra le cianfrusaglie che sembrano uscite dalla soffitta della nonna. Di cortile in cortile, è tutto un susseguirsi di caffè, antiquari e negozi di artigianato. Con un po’ di fortuna, si trova anche una piccola meravigliosa cosa da portarsi a casa.

 

Irlanda, purezza cristallina

D’accordo, il suo fascino è un po’ fuori moda, ma prima di giudicare pensa a quanta storia contiene. Parliamo del cristallo, che in Irlanda ha una lunga tradizione. Viene lavorato dal Settecento e quello di Waterford è il migliore in circolazione. Se passi da Thomastown, nell’est del paese, ricorda che al Jerpoint Glass Studio puoi osservare la soffiatura a bocca del vetro.

 

Londra, al posto giusto

Londra, vetrine di brick lane

Lo shopping è uno dei grandi piaceri di ogni soggiorno londinese, anche perché non c’è nulla che non si possa trovare in questa città. Con una scelta così ampia, non avremo la pretesa di dirti che cosa comprare. Ci basterà darti un riferimento: il Brick Lane Market. Qui non solo potrai fare il giro del mondo con lo street food. Nei weekend spuntano bancarelle di bijoux creati a mano, abiti vintage, vinili, antiquariato, scarpe e oggettistica varia. Insomma, l’imbarazzo della scelta a prezzi ragionevoli.

 

Tokyo, un mondo di carta

Molte persone visitano il Giappone per accorstare i segreti della calligrafia. Non sarà superfluo, quindi, compiere un viaggio di iniziazione nel mondo della carta e Tokyo è il posto giusto per farlo. Da Kyukyodo, a Ginza, troverai anche raffinata carta per lavori calligrafici cosparsa di polvere d’oro, pennarelli e inchiostri.

 

Stoccolma, moda con un tocco green

Uno dei migliori motivi per visitare la bella e raffinata capitale svedese è captare in anteprima segnali di mode e tendenze nordiche che prima o poi il vento porterà ad altre latitudini. Un ottimo posto per riuscirci è Grandpa (Södermannagatan 21), il negozio di capi ecosostenibili e di oggettistica che gli svedesi amano. E non sono i soli.

 

Portogallo, tappeti magici

Portogallo, colori dell’Alentejo

Un viaggio in Portogallo ha qualcosa di fiabesco e, senza voler rivaleggiare con i segreti delle notti di Persia, tra i souvenir più apprezzati ci sono i tappeti dell’Alentejo. Val la pena spingersi da Arraiolos, 20 km a nord-ovest di Évora. Le fabbriche e alcune botteghe locali producono meraviglie a prezzi molto più convenienti di quelli che trovereste a Lisbona.

 

New York, come uno del posto

Frequentare un certo tipo di bar (raffinato e un po’ esclusivo, magari con un proprietario dalle lontane origini italiane) è un’esperienza amatissima dai Newyorker. Si passa del tempo, si beve qualcosa, ci si difende per un po’ dalla frenesia della vita moderna e, di solito, si esce con un prodotto di qualità nella borsa. Dove vivere tutto questo? Per esempio da Dean & Deluca (560 Broadway), facendo un po’ di compagnia ai newyorkesi chic di Downtown.

Potrebbe interessarti

  • Siete alla ricerca di una meta per il vostro prossimo viaggio? Ecco 10 idee dedicate alle donne per una fuga invernale perfetta! Berlino, da scoprire oltre i suoi totem Articolo di Selene Scinicariello – Viaggi che mangi Non solo l’estate è fatta di viaggi e brevi fughe nel weekend! Ecco qualche…
  • Il Giappone oggi: tradizioni antiche e tecnologia moderna che si fondono dando vita a una cultura unica, da sempre fonte di ispirazione per i viaggi nel Sol Levante. Sì, ma a che prezzo? Ecco la buona notizia: organizzandovi, viaggerete anche low cost, sfruttando al meglio i servizi del paese. Tokyo,…
  • Si parte sempre più spesso per mete lontane, dimenticandosi che l’Italia possiede tesori meravigliosi, a volte poco noti. Ecco allora 10 suggerimenti utili per organizzare le prossime vacanze estive: andiamo alla scoperta di un Paese 'segreto' e bellissimo. Articolo di Selene Scinicariello - Viaggi che mangi   Antagnod, delizia del…