Chi ci vive: Fez – 2

  • destinazione:
  • I consigli di chi ci vive

    Anche oggi scendiamo per le strade di Fez e le raccontiamo attraverso gli occhi di Agnes, che gestisce un riad nel pieno centro della medina.

    Raccontaci in poche parole chi sei e perché sei a Fez

    Mi chiamo Agnés e vengo da Lione. Dopo la decisione del mio compagno di lasciare la Francia e seguire un progetto di lavoro, siamo arrivati a Fez 4 anni fa. Dopo diverse attività legate alla lingua francese, ho iniziato a lavorare nel mondo del turismo e a gestire una casa vacanze nel centro della medina.

    i vicoli di Fez ©martinvarvavsky

    Il primo posto dove porti chi ti viene a trovare?

    Alle tombe dei Merenidi, che dominano i 46 km2 della medina di Fez, la più grande del mondo arabo,  se possibile nel momento del richiamo alla preghiera di mezzogiorno.

    Il locale caratteristico dove mangiare tipico (e cosa si mangia!)?

    Da Dar Hatim, per la sua pastilla, la specialità di Fes e per il suo incredibile assortimento di insalate.

    L’attività originale/preferita dagli autoctoni?

     

    I tintori di Fez ©martinvarsavsky

     

     

    Scoprire la medina e il lavoro dei suoi artigiani (tintori, tessitori, ottonai, vasai).

    Il consiglio low budget?

    Provare l’hammam tradizionale in compagnia di amiche marocchine!

    Dove passare una serata alternativa?

    Il ristorante Dar El Fassia per la sua cucina tradizionale con il suo piccolo ambiente marocchino (musica, danza del ventre, magia) a prezzi molto ragionevoli.

    La “perla” poco nota della città?

    I suoi palazzi nascosti nel cuore della medina, da scoprire con l’aiuto di una guida.