Sri Lanka: 5 motivi per andarci

  • destinazione:
  • Consigli utili - Top list

    Perla d’Oriente, giardino di Buddha, isola splendente… i nick name dello Sri Lanka mantengono la promessa. Leggete questo articolo scritto per noi da Diana Facile e inserite questa destinazione nella lista dei desideri.

    Sri Lanka, pronti a pescare magnifiche esperienze?

    Articolo di Diana Facile – LaGlobetrotter.it

    Tra città antiche, luoghi di culto, natura lussureggiante, belle spiagge e, cosa non da poco, un popolo gentile e affabile, dallo Sri Lanka mi sono portata a casa una valigia colma di ricordi. Ebbene, nel tentativo di riordinare questi ricordi è uscito un post in cui vi darò cinque ottime ragioni per visitare al più presto questo splendido paese.

     

    1. Un viaggio alla portata di tutti

    Lo Sri Lanka è in assoluto uno dei paesi più semplici in cui viaggiare. Innanzitutto perché è piccolo – circa un quinto dell’Italia – e ciò rende gli spostamenti agevoli, anche se le condizioni del manto stradale e dei mezzi di trasporto impongono un’andatura media costante intorno ai 60 km/h. “È ridicolo! – obietterà qualcuno. – Perdere tre ore di tempo prezioso per percorrere a dir tanto 200 chilometri? Follia pura… “. Io direi di no, visto che in quelle tre ore avrete nutrito i vostri occhi di immagini stupefacenti!

    Inoltre lo Sri Lanka è un paese sicuro, accogliente ed economico, tutti aspetti decisamente rilevanti quando si decide di organizzare un viaggio all’estero! Da frequentatrice assidua del continente latino americano, dove è buona norma tenere gli occhi sempre aperti, posso dirvi che assaporare l’ebrezza di camminare per strada da sola in tutta tranquillità, sia di giorno che di sera, non è cosa da poco! Io mi sono sentita così a mio agio che ci tornerei domani, e per questo ho subito pubblicato l’itinerario perfetto nel mio blog.

    Sri Lanka, benvenuti tra un popolo curioso © Diana Facile – LaGlobetrotter

    2. Il contatto con la popolazione locale

    Una delle cose che fa la differenza in un viaggio è la possibilità di interagire con i locali, a mio avviso veri depositari della cultura di un paese. Ebbene, il popolo cingalese, oltre a essere gentile e affabile come ho detto pocanzi, è anche molto curioso e questo lo renderebbe per antonomasia l’interlocutore perfetto. Purtroppo, però, buona parte della gente comune non parla inglese, a malapena lo mastica, anche se riconosco che in certe situazioni sguardi e sorrisi sanno essere più eloquenti di mille parole.

    Il modo migliore per comunicare con loro e cogliere aspetti culturali che altrimenti sfuggirebbero è evitare i resort a favore delle guesthouse. Tra l’altro il miglior rice al curry del viaggio, tipica pietanza cingalese, l’ho provato così!

    Sri Lanka, in elefante intorno a Sigiriya

    3. Un’immersione totale nella natura

    Fatta eccezione per Colombo, Kandy e qualche altra città, un viaggio in Sri Lanka è un viaggio alla scoperta di un paese rigoglioso e lussureggiante in cui Madre Natura sembra essersi espressa al meglio, prendendosi qualche rivincita! Uno dei pensieri ricorrenti quando mi trovavo a bordo di un autobus o di un tuc tuc per allontanarmi da un centro abitato era: Dio, questa meraviglia esiste! In Sri Lanka hai quasi l’impressione che la vegetazione si sia divorato il paese, inglobandolo con la sua energia. Luoghi come la Rocca di Sigiriya, per dirne una, devono buona parte del loro fascino al contesto in cui si trovano.

    Tempio di Lankatilaka, Sri Lanka

    4. Una spiritualità affascinante

    Un’altra delle cose che ho apprezzato tantissimo dello Sri Lanka è la spiritualità che si respira nell’aria e che diventa quasi palpabile nei luoghi di culto. Tra i must c’è sicuramente la visita del Sri Dalada Maligawache di Kandy, capitale culturale e spirituale del paese, in cui è custodito il dente del Buddha. Vi consiglio di evitare l’ora della puja, che ricorre almeno tre volte al giorno, perché è un vero delirio!

    Detto questo e assolti gli ‘oneri’ dei ‘da non pedere’, regalatevi la visita dello Lankatilaka Vihara, un tempio arroccato sul cucuzzolo di una collina a pochi chilometri da Kandy. Un luogo spettacolare dal punto di vista paesaggistico, energetico, spirituale…

    Sri Lanka, meraviglia di Unawatuna

    5. Relax al mare, tra belle spiagge e grandi onde

    Lo so, suona un po’ banale come ragione, ma non lo è. Molti dei tour organizzati in Sri Lanka propongono pacchetti che alla visita del paese abbinano qualche giorno di relax in spiaggia alle Maldive. Ora, non essendo stata alle Maldive non ho nulla da dire in merito, ma sappiate che lo Sri Lanka vanta spiagge di tutto rispetto! È un’isola, quindi c’è solo l’imbarazzo della scelta! Attenzione però… anche questa abbondanza segue il ritmo delle stagioni, che in Sri Lanka sono definite dalle piogge. Informatevi bene prima di partire, se non volete rischiare di veder rovinati gli ultimi giorni di viaggio in un paese da sogno.

     

    Potrebbe interessarti

    • Lo Sri Lanka è un Paese magnifico. Non è un caso che sia finito tra i Best in Travel 2019 della Lonely Planet. Saranno le persone miti, sarà la forte spiritualità, sarà l’abbinamento tra mare e giungla… Sri Lanka, destinazione da sogno Articolo di Roberta Isceri – In viaggio con Lollo   Di…
    • Vi sveliamo dieci piccoli e grandi segreti per vivere il viaggio perfetto. Con una sola richiesta: non teneteli tutti per voi, fateli girare. 1. Orientatevi, con la carta giusta Vi sarà capitato di giocare almeno una volta a Scotland Yard o a un gioco di società in cui serva una…
    • Tempeste di neve, orsi, fiumi di vodka e palazzoni grigi: queste sono solo alcune delle cose che molti turisti italiani si aspettano di trovare una volta atterrati in Russia. Oltre a essere (quasi sempre) infondati, questi luoghi comuni sono anche fonte di ansia e tormento per chi si appresta a…