Cuba, quale di questi sapori vi stregherà?

  • destinazione:
  • altro

    Cuba è una tentazione irresistibile, anche per il palato. Ecco le esperienze da non perdere per innamorarsi per sempre dell’isola, dalla nostra guida Cuba Maxi. E per scoprire, attraverso il cibo, come si vive sull’isola.

     

    Carne prohibida, piacere per pochi cubani

    aragosta cuba
    Una buona aragosta non può mancare tra le tentazioni cubane

    Questa è l’espressione che i cubani usano per descrivere la carne di manzo (carne de res) o quella d’aragosta. L’aggettivo prohibida non ha a che fare con convinzioni etiche o religiose, ma con i costi proibitivi. Se riuscite ad assaggiare quello che in molti a Cuba non si possono permettere, il motto da seguire è: “come y caye” (“mangia e chiudi il becco”). Persino una hamburguesa di manzo può essere troppo cara per qualcuno, come quella della catena locale di fast food La Pachanga (L’Avana, Vedado, Calle 28 e/ Calles 21 y 23) per circa CUC3, per non parlare di un pezzo di carne di manzo da 1 kg che costa CUC50 sia sul mercato nero che al supermercato. Nella maggior parte dei paladares i piatti con carne di manzo sono più cari e la materia prima è stata probabilmente acquistata in nero o comunque per vie illegali.

     

    Cibo di strada

    Ghiaccioli al rum
    Sì, questi ghiaccioli al rum sono irresistibili

    Le chicharrónes, croccanti bocconcini di cotenna di maiale, si spilluzzicano da sacchetti di carta. Se siete di fretta e non volete spendere molto, potete comprare per strada un bocadito con queso (panino al formaggio) o un bocadito con jamón (panino al prosciutto), o anche una cajita: una piccola (e unta) scatola di cartone con un pezzo di carne di maiale accompagnato da riso, fagioli e pomodori, da mangiare camminando. Si trova anche pizza alla cubana che però poco c’entra con la nostra ed è invece una specie di pane spesso un centimetro, con sopra formaggio e salsiccia. Per un hamburger rivolgetevi alla catena locale di fast food El Rápido.

     

    Cocktail, ma: cargado, por favor

    Bodeguita del Medio
    Mojto alla Bodeguita del Medio: mitici!

    Nomi altisonanti per cocktail apprezzati in tutto il mondo: Cuba libre, Mojito, Daiquirí, Mulata, Saoco o Cubanito preparati con il rum autenticamente cubano Havana Club. Il liquore marrone chiaro è tipicamente añejo (invecchiato) da tre a sette anni e se è pregiato viene servito puro e senza ghiaccio. ”Cargado, por favor”, vuol dire “con una buona dose di rum, per favore”: utile nel caso il vostro Mojito sia un po’ annacquato, come a volte succede nel pub turistico Bodeguita del Medio.

     

    Tanto, tanto latte!

    Esclusivamente nelle imprese statali, dalla rivoluzione ad oggi è stata allevata una nuova razza bovina, il ganado criollo (bovino creolo), per garantire il fabbisogno di latticini e carne (quest’ultima soprattutto per gli hotel): si tratta di un incrocio tra una frisona e uno zebù, che produce molto latte e si è adattata al clima tropicale. Da allora, i genitori di bambini sotto l’anno ricevono latte tramite la tessera annonaria (libreta). Pene pesanti sono previste per il furto di mucche (fino a 3 mesi di galera) e per il macello illegale di un animale (da cinque a dieci anni). La realtà è che l’amatissimo pollo, come molti altri prodotti agricoli, dal 2000 è per la maggior parte importato dagli Stati Uniti – embargo o no. A proposito: il gestore di un paladar, più sveglio e con migliori contatti nel mercato nero o alla Tienda Panamericana, riesce a servire burro per colazione, che può invece mancare sui tavoli di hotel a cinque stelle, dove il manager dell’albergo (magari originario della Spagna) si deve attenere ai limiti imposti dal bloqueo (embargo).

    Potrebbe interessarti

    • Sempre più viaggiatori ne parlano, ma quanti lo esplorano lontano dalle rotte più battute? Ecco 10 esperienze da vivere in Piemonte. Si va dalla gioia per gli occhi a quella delle papille gustative, in compagnia della nostra carta stradale.   Biella e la Burcina Da 'città della lana' a capitale…
    • Istanbul ha una scena musicale che nessuno si aspetta: è viva, aperta alle sperimentazioni e alle contaminazioni. Per questo è sede di molti festival durante tutto l'anno e attira studiosi, musicisti e appassionati di tutto il mondo. Francesco Martinelli è un musicologo, esperto di jazz e ci racconta la sua…
    • Avete a disposizione 24 ore ad Amsterdam? Volete visitare la città e vederne le principali attrazioni, ma anche assaggiarne le prelibatezze? Questo è l’itinerario che fa per voi, ma… preparatevi a camminare! Selene Scinicariello – Viaggi che mangi   Ore 8 / Appeltaart a colazione… prima dei musei Il modo migliore…