Viaggio a Madrid: una sfida in tre parole

  • destinazione:
  • Dammi tre parole

    Una città con quasi tre milioni e mezzo di abitanti, 1200 anni di storia, il 17% della popolazione di nazionalità straniera, la squadra di calcio più titolata d’Europa: raccontarla in tre parole è una sfida!

     

    Anillo Verde

    Anillo
    Anillo Verde: in giro per Madrid

    Madrid riesce sempre a stupire con progetti davvero originali. Forse i responsabili dell’anello verde hanno avuto l’idea proprio mentre erano in coda sulla trafficata autostrada cittadina M30 o sulla M40. Nel 2008, infatti, sono stati investiti 50 milioni di euro per la costruzione di una pista ciclabile lunga 64 km, che per lunghi tratti corre tra le due arterie stradali. In tal modo i ciclisti e gli sportivi di diverse circoscrizioni possono spostarsi tra 16 parchi e 21 quartieri. L’Anillo Verde Ciclista è già stato adottato dai madrileni: la domenica è frequentato dalle famiglie per passeggiare o andare in bicicletta con i bambini. La speranza è che in futuro il traffico diminuisca a favore di un mezzo di trasporto pulito e salutare. Info su www.anilloverdeciclista.es

     

    Flamenco: che passione!

    La bella Estrella Morente
    La bella Estrella Morente

    Vente pa Madrid” (Venite a Madrid!), recita uno dei brani più conosciuti del gruppo di flamenco pop Ketama. Madrid è la capitale di questo genere, anche se molti interpreti sono originari dell’Andalusia. Lo stile musicale, la tecnica di pittura e la danza tipica sono nati durante la seconda metà del XVIII secolo nel sud della Spagna, per svilupparsi tra il 1860 e il 1910 nella forma classica che hanno conservato fino a oggi. Madrid dispone degli studi di registrazione più importanti, oltre che dei migliori locali in cui esibirsi e farsi conoscere anche nel resto del paese.

    Le recenti innovazioni e l’apertura ad altri stili musicali ha dato vita al flamenco fusion, uno dei generi più originali nel panorama europeo. Lágrimas Negras di Bebo & Cigala (flamenco jazz), Endorfinas en la Mente dei Chambao (flamenco chill out) e Omega di Enrique Morente (flamenco rock) sono solo alcuni esempi di queste nuove esperienze sonore. Il disco Mi Cante y un Poema, interpretato dalla voce delicata di Estrella Morente, è invece un ottimo esempio di flamenco classico. Il più grande chitarrista resta ancora Paco de Lucía; il talentuoso Vicente Amigo sta cercando di ricalcarne le orme. Info su www.deflamenco.com

     

    Pedro Almodóvar: genius loci

    Madrid Almodovar
    Un gigantesco manifesto

    Il più grande regista spagnolo è nato nel 1951 ed è cresciuto in un villaggio della Mancha, nel cuore autentico della Spagna. A 18 anni si è trasferito con suo fratello nella capitale, luogo che gli ha permesso di aprirsi al mondo. Ha così fatto di Madrid, sua patria d’elezione, la protagonista di molti film. I personaggi da lui preferiti sono omosessuali, travestiti e donne dalla forte personalità. Grazie al successo di Todo sobre mi madre (Tutto su mia madre, 1999), vincitore dell’Oscar per la miglior regia, la Spagna è entrata a far parte della scena cinematografica internazionale. Hable con ella (Parla con lei, 2002) ha ricevuto l’Oscar per la miglior sceneggiatura.

     

    Almodóvar non è il provocatore che molti ritengono; mostra semplicemente la vita così come è, con spirito e naturalezza. Pur non essendo apprezzato da tutti gli spagnoli, le sue opere sono distribuite in tutto il mondo.

    Potrebbe interessarti

    • Sabato prossimo, 24 maggio, Lisbona ospiterà la finale di Champions League tra le due maggiori squadre della stessa città: Madrid. Quasi un derby, insomma, tra il Real Madrid, eletta migliore squadra del XX secolo dalla Fifa, e l'Atletico Madrid, fresco campione di Spagna. Anche Lisbona conta due fazioni a seguito…
    • Un'irrefrenabile voglia di andare, di essere in mezzo alle sue strade. Questo è quello che ci ispira il solo sentir nominare Barcellona. E poi sole, mare, arte, giovani, divertimento, storia: insomma tutto quello di cui si ha bisogno in ogni momento dell'anno. Ma Barcellona ha anche tanto altro da scoprire e…
    • Raccontaci in poche parole chi sei e perché sei a Lisbona. Mi chiamo Graziano Stanziani, sono originario di Chieti e, dopo aver lavorato a Roma e Milano come copywriter in alcune agenzie di pubblicità, ho deciso di fare il pendolare tra Roma e Lisbona. La mia storia d'amore con la…