Firenze: intervista con la blogger

  • destinazione:
  • Interviste

    Viaggi Verde Acido è il travel blog dove Claudia Vannucci scrive i racconti dei suoi viaggi, con rubriche particolari su cimiteri e architettura, oltre che sull’amata città natale, Firenze. Le abbiamo fatto qualche domanda per scoprire qualcosa di più di una delle città più belle del mondo.

     

    travel blogger Firenze
    Claudia di Viaggi Verde Acido
    arte Firenze
    Firenze, città d’arte
    Duomo di Firenze
    L’inconfondibile skyline di Firenze

    Raccontaci chi sei in poche parole.

    Mi chiamo Claudia, son una guida turistica di Firenze e provincia, una viaggiatrice e una travel blogger. Quando non sono in viaggio faccio viaggiare gli altri nella mia splendida città! Sono laureata in architettura e specializzata in storia dei giardini, e oltre ai grandi classici come walking tour, bike tour e i grandi musei, propongo tour specifici di architettura e nei giardini storici fiorentini.

     

    Cos’ha di speciale Firenze? Scegli tre aggettivi e motivali!

    È unica – Firenze ce l’abbiamo solo noi!

    È bella – sembra banale, ma è una delle città al mondo con la maggiore concentrazione di bellezza per metro quadrato. Mica poco!

    È vivibile – è una città multiculturale e vivace, piccola abbastanza per essere a misura d’uomo, ma con il ritmo di una capitale europea e le offerte di un polo culturale internazionale.

     

    Qual è un luogo della città in cui ammirare qualcosa senza migliaia di turisti intorno?

    Per quanto riguarda i musei consiglio quello dell’Opificio delle Pietre Dure e Casa Davanzati, mai affollati e molto particolari. Per un panorama di Firenze al tramonto, di quelli da cartolina e senza turisti, andate a Settignano con l’autobus 20, e magari fermatevi per scoprire la Via degli Scalpellini.

     

    Un localino sconosciuto dove mangiare?

    Vale ogni genere culinario, purché non troppo costoso! Per un pranzo veloce o una merenda vecchio stile vado spesso dal Cernacchino (Via della Condotta 38r), che fa dei panini scavati e riempiti con piatti della tradizione, come polpette al sugo o lampredotto rifatto.

     

    Cosa dobbiamo segnare per il 2015 a Firenze?

    A novembre 2015 finalmente riaprirà il Grande Museo dell’Opera del Duomo: sarà tutto nuovo e molto più grande, e potremo ammirare le porte del Battistero e le sculture della facciata originaria del Duomo in un contesto innovativo e molto scenografico. E poi non vedo l’ora di visitare la mostra al Bargello intitolata “Medioevo in viaggio” (dal 20 marzo al 21 giugno al Bargello), con opere provenienti anche da Parigi, Colonia e Vic, che raccontano viaggi reali e immaginari nel Medioevo europeo.

     

    corteo storico Firenze
    Corteo storico a Firenze, più che una tradizione
    panorami intorno a Firenze
    Panorami intorno a Firenze

    Il consiglio low cost?

    Per fare visite culturali di qualità a un prezzo super-low cost andate su Beemyguide, una piattaforma per il tour sharing. Si condivide il costo di una guida turistica professionale insieme ad altre persone, per scoprire insieme musei poco noti e itinerari storico-artistici curiosi.

     

    L’attività preferita dai fiorentini?

    Rivivere le glorie della Firenze del passato! Le rievocazioni che coinvolgono il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina non sono soltanto manifestazioni in costume ad uso e consumo dei turisti. Sono ancora eventi molto sentiti e strettamente legati alla tradizione e a fatti storici del passato di Firenze. Dal Calcio Storico al capodanno fiorentino (il 25 marzo), le uscite ufficiali del Corteo Storico sono una cosa presa molto sul serio, e mi emozionano e coinvolgono ogni volta, anche se le ho viste e riviste.

     

    Una gita fuoriporta imperdibile, magari con i mezzi pubblici?

    Adoro il Mugello: Scarperia è uno dei borghi più belli d’Italia ed è un’ottima base per scoprire i dintorni. Nel raggio di pochi chilometri si concentrano capolavori di arte e architettura rinascimentale, luoghi legati alla storia dei Medici, pievi medievali, itinerari nel verde e ottimi vini e piatti tipici. Il Mugello si può raggiungere da Firenze in qualche decina di minuti in autobus, in treno e con un minimo di allenamento anche in bicicletta.

    Potrebbe interessarti

    • Grazie al suo patrimonio culturale e al suo paesaggio, la Toscana è in grado di soddisfare un ampio ventaglio di esigenze: turismo d'arte e balneare, terme, montagne, campagna. Musica, storia, arte, si legano e si intrecciano ad una cultura enogastronomica di eccezionale qualità e quantità. Marco Polo ha intervistato questa settimana…
    • Real Madrid? E' il  nome perfetto, non solo per una squadra stellare a livello mondiale, ma soprattutto per una città piena di vita, di celebri musei e di angoli nascosti, da scoprire giorno dopo giorno. Oggi ce la racconta Alia, che a Madrid vive da oltre dieci anni e ha…
    •   Raccontaci in poche parole chi sei! Ciao! Io sono Claudia del blog Amarcord Barcellona, compro biglietti aerei per hobby e credo fortemente che tra il dire il fare non ci sia di mezzo il mare, ma il coraggio. Fotografo futuri ricordi e sono una malinconica felice. Vivo a Barcellona…