Giornata del camminare: il nostro percorso

  • destinazione:
  • Itinerari

     

     

     

     

     

     

    Camminare © Regione Umbria

     

     

     

    Domenica 13 ottobre sarà la giornata dedicata al camminare e al viaggiare a piedi. Ok, ok, state già pensando ai pazzi che si fanno chilometri a piedi per un mese con zaini improponibili sulle spalle e scarpe consumate, e che quindi non fa per voi. Ma siamo sicuri che cominciando a scoprire le strade e i borghi passo dopo passo rimarrete affascinati da un mondo tanto vicino eppure poco conosciuto e vi ritroverete davanti a una vetrina a meditare se acquistare o meno quel paio di scarpe da trekking.

    Il 13 ottobre è anche la giornata dei Borghi Arancioni promossa dal Touring Club Italiano, che premia le piccole località dell’entroterra che si distinguono per un’offerta di eccellenza e un’accoglienza di qualità. Quindi noi di Marco Polo uniamo le due cose e vi proponiamo un’escursione in Giornata da Assisi a Spello, un antico borgo arroccato su uno sperone del monte Subasio, caratterizzato da antiche case di arenaria, vicoli medievali stretti e tortuosi, scalinate e squarci panoramici sulle colline di ulivi.

    E se vi appassionerete alla terra umbra, ricordatevi che sarà in libreria a breve la nuova guida Umbria Marco Polo: pochi passi, pochi euro (€ 10, 90 per guida, cartina e atlante) e tanto godimento. Buon cammino!

    Da Assisi a Spello.

    Il Cammino di San Francesco n. 50 attraversa magnifici paesaggi per circa 16 km. Il tempo di percorrenza è di circa 5-6 ore, il dislivello di 800 m.

     

    Assisi © Chris Yunker

    È senza dubbio uno dei tratti più belli, perché del tutto incontaminato, ma visto che non ci sono punti di ristoro lungo il percorso, ricordatevi di portare con voi qualcosa da bere e da mangiare. Partite da Assisi, dalla cattedrale romanica di San Rufino, attraversate Piazza Matteotti e lasciate la città passando per la Porta dei Cappuccini. Subito dopo, svoltate a sinistra nel viale fiancheggiato dai cipressi e passate davanti alla fortezza Rocca Minore; svoltate a destra e superate i 300 m di dislivello nel bosco (percorso n. 50 verso l’Eremo delle Carceri).

    Eremo delle carceri ©b_roveran

    Dopo un’ora abbondante di camminata si raggiunge la piccola chiesa dove San Francesco si recava spesso a pregare (estate ogni giorno 6.30-19 ,inverno 6.30-17.30), situata in un luogo romantico ma collegato ad Assisi da una strada purtroppo molto trafficata, con parcheggio per gli autobus.

    Seguite il tracciato dietro l’Eremo delle Carceri, proseguite sulla sinistra e salite al Rifugio Vallonico (1059 m) per passeggiare sugli incantevoli pendii carsici del Monte Subasio.

    Monte Subasio ©asbruff

     

    Nell’avvallamento di Mortara Grande si incrocia la strada panoramica per il Monte Subasio (1290 m): di qui, quando splende il sole, potete addirittura vedere l’Abruzzo.

    Spello ©hovistoninavolare

    Continuate sul percorso n. 50, tra i pascoli in estate popolati dai cavalli selvatici, e arrivate a Fonte Bregno (1028 m). Seguite le indicazioni per Spello, scendendo nel bosco, e raggiungete il centro storico superando la Porta Montanara. Potete tornare ad Assisi con l’autobus o con il treno.

    Potrebbe interessarti

    • Elaborata e suggestiva, la mitologia è parte integrante di un viaggio in Irlanda. La incontrerete spesso e con queste informazioni dalla nostra guida Maxi la apprezzerete di più.   L'antico ciclo mitologico È il più antico, risale alla tradizione orale e alle prime testimonianze scritte, come dimostra il Lebor na…
    • La Valle del Colca è una destinazione imperdibile. È la seconda meta più battuta del Perú dopo Machu Picchu e ci ha regalato uno dei migliori ricordi di viaggio. Le donne in abiti colorati sedute sul bordo del canyon, gli alpaca al loro fianco, i condor che volteggiano liberi e…
    • Se amate camminare, questa è l'esperienza da vivere almeno una volta nella vita. 800 km tra paesaggi stupendi e città grandiose che hanno fatto la gloria di Spagna. Ma il Cammino di Santiago non è solo una prova di resistenza fisica. È soprattutto un grande rito - spirituale o religioso, decidete voi. Sì, il…