Mercatini di Natale in Alto Adige: la guida

  • destinazione:
  • Consigli utili

    Andare in Alto Adige sotto Natale alla scoperta dei suoi bellissimi mercatini è un consiglio che mi sento di dare a tutti voi. Il Sudtirol infatti è facilmente raggiungibile in treno e nel periodo natalizio è sicuramente una delle soluzioni più apprezzate da noi italiani: non è necessario recarsi all’estero per vivere l’atmosfera dei mercatini di Natale, credetemi!

    di Francesca Turchi

    © francescaturchi, Flickr

    Dopo il mio weekend tra Bolzano e città limitrofe mi sento di dare alcuni consigli a tutti voi che avete in mente di trascorrere un paio di giorni nella zona altoatesina, quindi leggete questi tips che sono sicura vi saranno utili per organizzare il vostro viaggio ai mercatini di Natale Alto Adige/Sudtirol!

    © francescaturchi, Flickr

    Quanti giorni?

    Se volete visitare tutti e 5 i mercatini dell’Alto Adige, quindi Bolzano, Bressanone, Merano, Vipiteno e Brunico, la durata minima del vostro viaggio dovrà essere 4 giorni pieni.

    In tre giorni (non pieni pieni) io sono riuscita a visitare tutto tranne Brunico. Le distanze, anche se non sono lunghissime, non consentono di raggiungere tutte le cittadine in tempi brevi. Basti pensare che per raggiungere Vipiteno e Brunico necessariamente bisogna cambiare treno a Bressanone.
    Se avete solo un weekend a disposizione per visitare i mercatini del Sudtirol vi suggerisco di sceglierne 3 o 4.
    Bolzano, a mio giudizio, è molto bella e merita di essere visitata per almeno una giornata intera. Come seconda e terza scelta io vi suggerirei Bressanone, anch’essa molto caratteristica e facilmente raggiungibile in treno da Bolzano, e Merano, con i suoi mercatini sul Lungo Passirio.
    Vipiteno e Brunico sono più distanti e si impiega molto più tempo per raggiungerle, da Bressanone. Vipiteno comunque mi è piaciuta molto, con le sue luci, la Torre delle Dodici illuminata, le sue bancarelle tutte raggruppate nella piazzetta del centro storico. Peccato per non aver potuto visitare anche Brunico!

    La cosa più bella dei mercatini – se volete la mia! – è viverli con le luci quindi dopo il tramonto, quando il sole cala, fino al momento di chiusura alle ore 19 circa.

    Come spostarsi da un mercatino all’altro?

    L’Alto Adige è organizzato molto bene a livello di trasporti pubblici e soprattutto durante il periodo dei mercatini di Natale mette a disposizione dei visitatori un abbonamento molto conveniente: la Mobilcard, una tessera che consente di viaggiare sui mezzi  pubblici in tutto l’Alto Adige (treni, bus e funivie) da 1 a 7 giorni rispettivamente al costo di 15 e 28 euro. Io l’ho fatta e mi sono trovata benissimo!

    Image Credits: francescaturchi, Flickr

     

    Per scoprire altro sui mercatini di Natale leggi il nostro post sull’argomento!

     

    Potrebbe interessarti

    • Il clima inizia a farsi invernale e si avvicina l’inaugurazione dei mercatini natalizi in tutto il mondo. Abbiamo selezionato i Magnifici 7 che potete utilizzare come spunto per il prossimo viaggio… Partite il venerdì pomeriggio e tornate la domenica sera, carichi di golosi souvenir al cioccolato e deliziose decorazioni natalizie:…
    • Le specialità altoatesine sono ottime. Io vi consiglio due tipi di pasti, quelli da consumare stando comodamente seduti a ristorante e quelli da consumare direttamente ai mercatini!   I piatti tipici della cucina locale sono numerosi e tutti davvero molto buoni. A ristorante potrete ordinare: i canederli (vera specialità del posto)…
    • Per te che fai del viaggio uno stile di vita, ecco una serie di notizie originali che ti divertiranno. Asciugamani, cosmetici e penne sono tra gli oggetti più rubati dagli ospiti in hotel. Probabilmente tutti noi abbiamo preso almeno una volta una penna o uno shampoo dall’albergo. Secondo le ricerche, sono…