Helsinki, i mercati più stuzzicanti

  • destinazione:
  • Vita in città

    Per essere una capitale, Helsinki è piccola. Supera di poco i 600.000 abitanti, e le attrazioni sono tutte concentrare intorno al porto. Chi pensa che ci sia poco da vedere però si sbaglia, perché è una città che spiazza. A cominciare dai suoi mercati.

    Helsinki, cattedrale luterana
    Helsinki, splendore della cattedrale luterana

    di Silvia Demick, The Food Traveler

     

    Il clima, innanzitutto, è stato una delle sorprese più piacevoli: a metà maggio non mi aspettavo tre giornate soleggiate e calde che ci hanno permesso di sfruttare al massimo le ore di luce. E non immaginavo nemmeno la ricchezza dei mercati e dello street food di Helsinki. In finlandese mercato si dice kauppa, e in città ci sono almeno tre kauppa da non perdere.

     

    Kauppatori

    Kauppatori, Helsinki
    Delizie di Kauppatori

    Il primo mercato che si incontra è quello sulla piazza del porto, a Kauppatori: meno di venti bancarelle con tende di un arancione brillante che fanno un po’ a pugni con l’azzurro del cielo. Pesce fritto, verdure arrosto e zuppa di salmone e patate da consumare direttamente sul posto, ai tavoli allestiti accanto ai banchi, oppure sulle banchine del porto, lungo i moli dai quali salpano i battelli per le isole. Alcuni stand vendono frutta fresca da asporto, ottima insieme a una porzione di gelato.

    Helsinki, fronte del porto
    Helsinki, fronte del porto

    Tra tutti i mercati forse è il più turistico, soprattutto nella parte dedicata ai souvenir (pelli di renna, oggetti di artigianato in legno, maglioni di lana), ma nonostante ciò rappresenta un’ottima opzione per provare cibo di strada di buona qualità.

    Dove: Eteläranta, Helsinki

    Quando: dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 16.00 e la domenica dalle 10.00 alle 17.00

     

    Vanha Kaupahalli

    Vanha Kaupahalli, Helsinki
    Vanha Kaupahalli, Helsinki: che ne dite di questo salmone?

    Sulla stessa piazza del Kauppatori si trova il più vecchio mercato coperto della città. Attivo dal 1889, ospita sotto i suoi archi macellai, pescivendoli, casari, panettieri. Qui è possibile trovare prodotti tipicamente finlandesi come gli insaccati di carne di renna, i formaggi di latte di capre e i pulla, panini dolci guarniti con pistacchio e uvetta. Al suo interno c’è anche un ristorante, ma conviene provare i piatti degustazione dai diversi stand in modo da assaggiare più prodotti. Una tappa obbligata è quella a uno dei banchi del pesce, dove provare i ruislepä, panini aperti di pane di segale con guarnizioni a scelta tra salmone affumicato, gamberi o aringa marinata.

    Dove: Eteläranta, Helsinki

    Quando: dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 18.00

     

    Hakaniemen Kauppahalli

    Hakaniemen Kauppahalli
    Questi dolci valgono il viaggio

    Un po’ decentrato, l’Hakaniemen Kauppahalli apre le porte dal lunedì al sabato nella piazza omonima. La sede storica purtroppo è in fase di ristrutturazione e tornerà a ospitare lo storico mercato solo alla fine del 2018, quindi i banchi sono stati temporaneamente spostati in una struttura prefabbricata sulla stessa piazza. Una location sicuramente meno affascinante dal punto di vista architettonico, ma non meno interessante per quanto riguarda l’offerta gastronomica. Si possono acquistare prodotti freschi come carne pesce, frutta e verdura, formaggi, oppure ordinare un piatto appena preparato da consumare comodamente ai tavoli allestiti sulla piazza o all’interno del mercato in caso di brutto tempo. Ottime le zuppe di pesce calde, i piatti a base di aringa marinata e, anche qui, i ruislepä con il salmone, oppure i solmu, dolci a forma di treccia con cardamomo e cannella.

    Dove: Hakaniemen Tori, Helsinki

    Quando: dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00

    Potrebbe interessarti

    • Le carte con scala 1:800.000 coniugano dettagliate informazioni a un'ampia visione del territorio. Segnalano le località di interesse turistico, punti e strade panoramiche, i parchi e le aree naturali protette e comprendono le piante delle città principali. Un ricco fascicolo interno con l'elenco di tutte le località indicate sulla carta,…
    • Un viaggio nei Balcani è un’esperienza che non si dimentica. Così vicine, ma apparentemente così lontane, queste terre raccontano un passato complesso, ma sempre ricco e pieno di sapori. Soprattutto a tavola, ovviamente. Articolo di Selene Scinicariello, blogger di Viaggi che mangi Queste terre sono il crocevia per genti da usi e…
    • Massimiliano qualche anno fa ha deciso di trasferirsi a Stoccolma. In questa intervista ci racconta come dovrebbe essere un viaggio nella capitale svedese secondo lui: il primo posto da visitare, il locale giusto per mangiare, consigli low budget e angoli nascosti. Buona lettura! Raccontaci in poche parole chi sei! Mi…