Intervista con il blogger: Berlino

  • destinazione:
  • Interviste

    Città del design, della sperimentazione e dell’arte. E al tempo stesso città con un passato così forte e pesante che si respira a ogni passo. Innumerevoli volti, ampia proposta museale, vita notturna, shopping, street art e musica. Berlino deve essere in testa alla lista delle città da visitare, per chi non c’è ancora stato, e alla lista delle città più belle, per chi già l’ha vista. Come Anastasia, che è appena rientrata da Berlino e ce la racconta con il suo occhio di blogger.

    1. Raccontaci in poche parole chi sei e il tuo blog

    Mi chiamo Anastasia, ho 21 anni e mi definisco una viaggiatrice all’antica, preferisco le mappe al navigatore, il taccuino e la penna agli smartphones. Come ho scritto nella presentazione del mio blog (atravelstale.wordpress.com) “non viaggio per fuggire, ma per scoprire e provare emozioni uniche. Viaggio per sentirmi viva. Viaggio per rinascere ogni volta”. A Travel’s Tale è una raccolta dei miei diari di viaggio con i quali cerco di far sognare il lettore, di farlo entrare nella mentalità di un paese e di coinvolgerlo emozionalmente, senza tralasciare però l’aspetto pratico e organizzativo del viaggio.

    2. Di quale destinazione ci parli? Cosa ti ha colpito di più, per cosa la ricorderai? Così, di getto e senza pensarci troppo

    Muro © Anastasia Fontanesi

    Vi parlo di Berlino, una città complessa ed estremamente variegata. Il primo impatto con la città è stato decisamente duro: Berlino si presenta come una città fredda e schiava del proprio passato, per poi svelarsi dopo poco, come una città accogliente, creativa, culturalmente stimolante e soprattutto unica rispetto a qualsiasi altra capitale europea. La ricorderò senz’altro per la sua multiculturalità, la street art e i mercatini vintage.

    3. Il locale caratteristico dove mangiare tipico (e cosa si mangia!)

    Mercato turco © Anastasia Fontanesi

    Berlino è veramente piena di ristoranti di ogni tipo, soprattutto molti locali orientali. Per chi ama la cucina turca è d’obbligo assaggiare un kebab al mercato turco del quartiere Kreuzberg, per chi volesse invece provare l’autentica cucina berlinese la Alt- Berliner Wirtshaus in Wilhelm Strasse 77 è una tipica trattoria tedesca, dove si mangiano currywurst, stinchi di maiale, patate, polpette di carne, schnitzel, zuppe e ottima birra tedesca.

    4. Un posto particolare dove dormire (e magari economico)?

    Il Wombats Hostel si trova in Alte Schonauer Strasse, vicinissimo ad Alexanderplatz e ai punti di interesse della città, è molto economico, pulito e ha un bellissimo pub al 7 piano dove si può vedere lo skyline della città, mentre si degusta un cocktail o una birra. Gli ostelli in generale sono economici e molto curati in tutta la città.

    5. Il consiglio low budget (meglio se gratis)?

    Duomo © Anastasia Fontanesi

    Essendo una città molto grande, i punti di interesse sono sparsi in diversi quartieri non troppo vicini tra di loro. Sicuramente la zona centrale è visitabile a piedi, ma alcune attrazioni come il MauerPark, il castello di Charlottenburg, il Bellevue e lo Zoo di Berlino sono abbastanza lontani, i mezzi di trasporto sono cari (2,30 a corsa), conviene quindi prendere la Berlin Welcome Card che con 25 euro per 3 giorni da diritto a utilizzare tutti i mezzi pubblici anche extra urbani, i treni da e per l’aeroporto. Se si visita in inverno, i mezzi pubblici sono un ottimo rifugio dalle temperature rigide e dalla pioggia.

    6. Dove si può passare una serata alternativa?

    White Trash © Anastasia Fontanesi

    Al White Trash Fast Food! Un locale perfetto dove mangiare, ascoltare concerti rock, ballare fino alle 6 di mattina, e perfino tatuarsi. L’arredamento coniuga gli stili più diversi e improbabili, fatto interamente con oggetti appunto “trash”.

    7. Il souvenir imperdibile da portare con sé a casa?

    Mauerpark © Anastasia Fontanesi

    Una spilla, un maglione, antiche foto della città e oggetti vintage, al mercato delle pulci che si trova tutte le domeniche in MauerPark.

    Potrebbe interessarti

    • Fate del vostro viaggio un'avventura cinematografica, piena di scene memorabili, tutte da fotografare. Dal cielo sopra Berlino all'ultimo morso di un sontuoso Berliner Currywurst, la capitale tedesca vi aspetta con esperienze che vi faranno dire, come John Kennedy: Ich bin ein Berliner! Un viaggio capolavoro, come al cinema! Dalla terrazza panoramica…
    • Ve la ricordate? Francesca Turchi è stata una delle vincitrici del concorso Parti con Marco Polo e lo scorso dicembre è andata per noi in Alto Adige. Adesso invece è appena tornata da Madrid e ci racconta la sua esperienza. E per chi vuole sapere di più seguitela sul suo…
    • Ci sono degli ottimi dolci alla cannella da mangiare al mattino con tazze di caffè che non finiscono mai. Ci sono così tanti capelli biondi e occhi azzurri che quasi ti annoiano (quasi). Ci sono canali d'acqua pulita (talvolta ghiaccio) e colori e pace che non sembra neanche vero. Parliamo…