Intervista con il blogger: Stoccolma

  • destinazione:
  • Interviste

    Ci sono degli ottimi dolci alla cannella da mangiare al mattino con tazze di caffè che non finiscono mai. Ci sono così tanti capelli biondi e occhi azzurri che quasi ti annoiano (quasi). Ci sono canali d’acqua pulita (talvolta ghiaccio) e colori e pace che non sembra neanche vero. Parliamo di Stoccolma grazie agli occhi di Daniel Lampinen, blogger di temporarystockholmer.blogspot.

    Raccontaci in poche parole chi sei e il tuo blog.

    Daniel Lampinen ©temporarystockholmer

    Sono un ‘webnerd’ internazionale che ama la strada. Ho tutta l’energia che occorre per assorbire ciò che le diverse collettività possono offrire gironzolando e osservando i dettagli che mi offre la strada. Dal momento che la collettività svedese è l’unica di cui sono veramente esperto, tengo un blog dedicato a Stoccolma. E’ il mio hobby!

    Cosa ti ha colpito di più della città?

    Sicuramente Monteliusvägen. Se ci andate la mattina presto quando arrivate a Stoccolma, probabilmente tutto il resto del viaggio vi apparirà sotto una luce leggermente diversa. La vista dello skyline è semplicemente fantastica (controllate su Google Maps. Quando sarete lì capirete!)

    Il locale caratteristico dove mangiare tipico?

     

     

     

     

     

    caffè all’aperto © freddy boy, flickr

     

     

     

     

    Medborgarplatsen, su un tavolino all’aperto in primavera, quando il clima lo consente (Noi svedesi siamo esigenti circa le temperatura interne, ma ci sediamo invece volentieri a mangiare all’aperto coperti da un plaid, perché ci ricorda l’estate).

    Un posto particolare dove stare quando piove o fa freddo?

    I centri commerciali ‘di nicchia’ (solo per donne o per gente alla moda) ti fanno assaporare la vera Stoccolma contemporanea. Offrono una gran serie di divertimenti, se lo scopo è fare un po’ di people-watching consumando anche solo una tazza di caffè. Alcuni sono dotati di terrazze, personal shoppers, follia generale e ‘sale per i cani’, dove puoi lasciare il tuo miglior amico mentre fai acquisti.

    Il consiglio low budget?

    Il cibo take away comprato direttamente nei negozi di alimentari. A differenza della maggior parte del mondo, i negozi di alimentari dei quartieri più poveri della Svezia e di Stoccolma non sono solo piccoli negozi convenienti. Sono la versione in piccolo delle catene dei supermercati di periferia. Quindi troverete un’ampia scelta, con prezzi decisamente migliori rispetto al resto della città.

    Dove si può passare una serata alternativa?

    Debaser (a Slussen e Medborgarplatsen), F12 (a Fredsgatan) e Strand (a Hornstull). Posti sicuramente alternativi sui cui puntare.

    Il souvenir imperdibile da portare con sé a casa?

    Kanelbuller © Comùnicati, Flickr

    Dolci! La gente solitamente tende a rimanere fedele a quando prodotto nel proprio paese. Quindi troverete sempre una vasta gamma di prodotti unici e potrete arrivare a comprarne almeno 10 tipi differenti. Li potrete portare a casa per farli assaggiare ai vostri amici e potrete poi conservare le simpatiche confezioni che li contengono.