Islanda, novità in viaggio

  • destinazione:
  • Consigli utili - Top list

    L’Islanda sembra sospesa nel tempo, plasmata e modellata da sempre dalle forze della natura. Eppure anche qui affiorano di continuo nuove tendenze, legate alla moda, al food e alla sensibilità ambientale, molto sentita da queste parti. Andiamo a scoprirle!

    Islanda, a caccia di nuove avventure?

    Fantasia in cucina

    I cuochi di Reykjavík sono capaci di trasformare le materie prime in qualcosa di straordinario. Il paese è noto per il pesce, ingrediente principale dei piatti tipici, talora presentato in modo audace. Al Fish Market tutto ruota intorno alle specialità ittiche: dalla trota teriyake alla coda di rospo con formaggio. Anche al Þrír Frakkar si punta sui prodotti della tradizione, dai piatti tipici come il hákarl alla carne grigliata. Pur prediligendo il gusto classico, il VOX Restaurant interpreta in modo originale il pesce, proponendo la “New Nordic cuisine”.

    Strokkur Geysir: la geotermia è una risorsa

    Il potere dell’acqua

    La Laguna Blu, situata alle porte della capitale, è una delle mete termali più gettonate al mondo, ma nel paese ci sono altre località termali degne di nota e meno affollate. L’organizzazione non-profit Vatnavinir è impegnata a gestire le fonti d’acqua calda affinché possano essere utilizzate in modo sostenibile. L’organizzazione protegge anche la più antica sorgente del paese. Questo però non è l’unico esempio virtuoso. In un hotel a gestione familiare di Heydalur l’acqua gorgoglia dal terreno, mentre a Krossnes la polla termale vi aspetta con una meravigliosa vista mare. Nel villaggio di Drangsnes le piscine naturali possono essere raggiunte direttamente in automobile e il piacevole rituale lo si condivide con la gente del posto.

     

    Birra, che passione!

    Il numero di microbirrifici è in costante aumento. Uno dei primi ad aprire è stato Bruggsmiðjan, che da piccola realtà si è trasformato in un’azienda di successo. Non mancate di fare un lauto assaggio della scura Kaldi Dökkur. Ad Árskógssandur (Öldugata 22) potete partecipare a una visita guidata con degustazione. Nelle immediate vicinanze, a Akureyri, il birrificio Einstök produce tutti i tipi di birre, dalla Ale alla Doppelbock. La birra con la testa di vichingo sull’etichetta viene servita in tutti i pub della città. In un minuscolo cortile potete bere una delle migliori birre islandesi: il birrificio Ölvisholt non propone visite, ma cioccolatini a forma di animali, disponibili in tutto il paese nei punti vendita Vinbudin.

    Scegliereste un dress code così romantico?

    Moda & Creatività islandese

    Gli abitanti dell’Islanda non seguono solo la moda che viene dall’estero. Kron propone modelli unici, colorati e realizzati con tessuti pregiati. L’etichetta Farmers Market rielabora in chiave moderna gli abiti tradizionali islandesi. Vale la pena fare un giro nel punto vendita di Reykjavík (Hólmaslóð 2), situato nel quartiere trendy di Fishpacking District, nell’ex area portuale.

    Potrebbe interessarti

    • Una delle esperienze di viaggio più struggenti in Islanda è lo spettacolo dell'aurora boreale, e autunno e inverno sono i mesi migliori per vivere questa grande emozione. Arianna Serra, blogger di The Travel planner, in questo articolo ci dà ottime dritte per arrivare puntuali all'appuntamento.  di Arianna Serra L’Islanda è uno dei posti migliori dove…
    • Se diciamo Islanda penserete a due cose: natura dirompente ed effetti collaterali non da poco sul vostro budget. La diffusione dei voli low cost e le dieci idee di questa top list vi aiuteranno a confermare il vostro punto di vista e a cambiarlo allo stesso tempo! Lasciatevi tentare e non…
    • Le carte con scala 1:650.000 coniugano dettagliate informazioni a un'ampia visione del territorio. Segnalano le località di interesse turistico, punti e strade panoramiche, i parchi e le aree naturali protette e comprendono le piante delle città principali. Novità: Contengono un comodo booklet fotografico che, come una guida turistica, racconta e…