Lombardia, scoperte on the road

  • destinazione:
  • Itinerari - Top list

    Dimenticate per un momento le vetrine luccicanti della moda o il traffico implacabile delle grandi città. In questa top list vi portiamo alla scoperta di una Lombardia bella, buona (vero Cremona?) e piena di scorci incantevoli. Ci accompagna la nostra nuova carta stradale.

    Isola Bella, di nome e di fatto. Perla del Lago Maggiore

    Isole Borromee, gemme fluttuanti

    Fate un giro in barca per scoprire il fascino di queste isole sospese nel blu, perfetto connubio tra natura e cultura. Assaporate l’atmosfera quotidiana e colloquiale che si respira all’Isola dei pescatori o sognate di essere voi i padroni dell’Isola Bella e della sua impareggiabile eleganza.

    Bellagio, Lago di Como

    Bellagio, tra poesia e musica

    Lasciatevi incantare da questo delizioso paese famoso per la sua strepitosa posizione proprio sulla ramificazione del Lago di Como. A Villa Melzi d’Eril, rendete omaggio alla statua di Dante e Beatrice. Franz Liszt ne fu talmente toccato da scrivere una celebre composizione (la Dante Sonata).

     

    Gardesana, che strada!

    La Gardesana è un’esperienza mozzafiato. Si snoda per circa 150 km da Cremona a Trento e non sbaglierete chiamandola la Mother Road dei Laghi. Fermatevi a Limone sul Garda e ammirate le sue tipiche limonaie. “Conosci tu il paese dove fioriscono i limoni?”, cantava il grande Goethe e non è un caso, perché il poeta passò da queste parti nel suo viaggio in Italia alla fine del Settecento.

    Bergamo, il sole scende sulle antiche mura

    Bergamo, lungo le Antiche Mura

    Visitate la Città Alta con il suo meraviglioso centro storico cinto da mura, entrate quest’anno a far parte dei Patrimoni dell’Umanità Unesco. Poi girate per le antiche piazze e non perdete l’incontro con Bartolomeo Colleoni, che vi guarderà austero dall’alto della sua statua equestre dorata, nella Cappella che porta il suo nome. Bevete almeno un caffè al Caffè del Tasso, o indugiate per sperimentare l’ottima cantina (I Sodi di S.Nicolò Sassicaia, Sassicaia, tra le etichette) e la cucina. Avete letto bene, il Tasso è proprio quello della Gerusalemme liberata: il tormentato poeta aveva infatti sangue bergamasco e visitò Bergamo in più riprese.

     

    Brescia, lombarda con grinta

    La Leonessa d’Italia, proprio lei. Queste città protagonista del nostro Risorgimento, che si meritò il celebre nickname per la fierezza con la quale seppe resistere agli austriaci, ha ancora oggi tanto da offrire. È pronta ad accogliervi con i suoi mercati di ogni genere e con un centro storico molto ben conservato.

    Mantova, profilo inconfondibile

    Mantova, non staccherete più gli occhi

    Passeggiate da una piazza all’altra e scoprite gli eleganti palazzi storici di questa città-gioiello. Nella Camera degli sposi del Mantegna, all’interno del Castello di San Giorgio, resterete a lungo incantati col naso all’insù.

     

    Cremona, che dolce musica

    Benvenuti nella città del violino e del torrone. Rendete omaggio a Stradivari visitando il museo che gli è dedicato e poi sgranocchiate il dolce irresistibile che, vuole la tradizione, fu modellato dalla forma del Torrazzo, la torre campanaria della città.

    Il Garda visto dal Monte Baldo, gioia per gli occhi

    Monte Baldo, un salto in Veneto

    Una funicolare, la Funivia Malcesine-Monte Baldo, vi porta in cima alla montagna più alta del Lago di Garda da dove godrete di un panorama incantevole (anche del versante lombardo). Una bella esperienza da vivere anche con i bambini: i piccoli viaggiatori, di solito, amano questo genere di avventura!

     

    Lago d’Iseo, un mare di benessere

    Cercate un luogo in cui rilassarvi e riscoprire l’arte del viver bene? Fate soste sulle sponde del Lago d’Iseo e fermatevi qualche giorno nella sua allegra cittadina. Per scoprire le 10 cose da vedere al Lago d’Iseo in tutte le stagioni, date un’occhiata a questo sito.

    Pavia, la mole incombente del Castello Visconteo

    Pavia, con l’arte dalla sua parte

    Questa città ha poco da invidiare alle più celebri città d’arte italiane. Non perdete il Ponte Coperto e il Castello Visconteo, simboli del suo patrimonio artistico. Se siete appassionati di kayak, invece, ecco il modo migliore per arrivare a Pavia: scendendo il Ticino, con partenza da Bereguardo.