Marocco: e andarci a vivere?

  • destinazione:
  • I consigli di chi ci vive - Interviste

    Avete mai pensato di trasferirvi in Marocco? Andrea & Adelina, blogger di Map & Fork, ci raccontano la loro esperienza di ‘emigranti al contrario’, tra opportunità, consigli, ottimo cibo e un grande desiderio di scoperta.

    Meknes, andiamo a scoprirla? © Map & Fork
    Meknes, andiamo a scoprirla? © Map & Fork

    Parlateci un po’ di voi! Che cosa vi ha spinti in Marocco?

    Come indicato bene dal nome, il nostro blog Map & Fork racchiude perfettamente le nostre due principali passioni: i viaggi e la gastronomia del mondo. Chi ci segue da un po’ sa che non viaggiamo solo noi e che anche la nostra ‘casa’ di tanto in tanto viaggia in nostra compagnia. Negli ultimi 5 anni abbiamo vissuto in almeno 3 paesi diversi. La scelta del Marocco, e di Meknès in particolare, è stata fortuita, come raccontiamo qui. Adelina, infatti, è professoressa di lingue (italiano e francese) e il caso ha voluto che qui cercassero un’insegnante come lei. A dicembre ha inviato il suo curriculum e, dopo aver passato la selezione, in quindici giorni abbiamo organizzato il nostro trasloco e fatto le valigie.

     

    Difficoltà e opportunità di andare a vivere in Marocco…

    Il Marocco ci sorprende continuamente! Non passa giorno senza che scopriamo qualcosa di nuovo, insolito o sorprendente. Per fortuna le difficoltà non sono state superiori a quelle che si incontrano con la burocrazia italiana, mentre in termini di opportunità sembra davvero che il paese sia un grande cantiere,  pronto ad offrire possibilità a chi è pronto a coglierle. Un altro fattore che aiuta poi è senza dubbio il clima, mite quasi tutto l’anno (fatta eccezione per qualche giorno d’inverno, quando fa freddo anche qui). Crogiolarsi al sole quasi ogni giorno su una terrazza, o semplicemente non dovere indossare chili di vestiti, alleggerisce anche la mente.

    Meknes, l'accoglienza è una cosa semplice © Map & Fork
    Meknes, l’accoglienza è una cosa semplice © Map & Fork

    Parliamo di cibo! Street food, ristoranti, a casa di amici: dove e come si mangia in Marocco?

    Il cibo, insieme al clima, qui in Marocco regala felicità! E lo fa in modo semplice, per esempio con i pomodori rossi e saporiti che crescono qui (e non bianchi, anemici e insipidi) o con le verdure mediterranee che si mangiano già a fine inverno. Mediterraneo, sì. La cucina marocchina è innanzitutto mediterranea, con le zucchine, l’olio d’oliva, i fichi… In questo ha molto in comune con la nostra gastronomia, soprattutto con quella del sud. La differenza principale sono le spezie, ma anche il fatto che la carne sia molto più presente che da noi.

    In Marocco si mangia di tutto e ovunque: in strada c’è chi vende pop-corn, lumache al cumino, melanzane fritte e altro ancora. Qui a Meknès non ci sono tantissimi ristoranti, ma in compenso c’è un numero incredibile di caffè e bar. La gente è solita mangiare a casa e i marocchini sono accoglienti, invitano facilmente e quando preparano non scherzano: ogni cena è un vero banchetto!

    Meknes, a caccia di tajine
    Meknes, a caccia di tajine

    Vegetariano o celiaci hanno difficoltà?

    Per un vegetariano o vegano la scelta è ridotta, anche perché l’uso della carne è molto diffuso. Però ci sono tanti piatti poveri che si adattano perfettamente alla dieta vegetariana, in particolare grazie ai legumi (ceci, fave, piselli…). Esistono anche prodotti senza glutine, ma in Marocco non è sempre facile avere informazioni dettagliate su composizione e tracciabilità dei cibi. Il che ci porta a dire che per chi soffre di intolleranze serie può essere complicato.

     

    Avete una ricetta particolare da segnalarci brevemente? Ci è venuta fame!

    Stiamo provando tante prelibatezze e abbiamo scelto di condividere alcune ricette prossimamente. Un’anticipazione, per non lasciarvi a bocca asciutta! Sul nostro blog spiegheremo come preparare delle crespelle marocchine di semola chiamate baghrir, involtini croccanti ai frutti di mare e tanto altro!

    Fes, andiamo a fare la spesa?
    Fes, andiamo a fare la spesa?

    Il viaggio più bello che avete fatto o vorreste fare in Marocco!

    Per ora abbiamo visto una piccolissima parte del paese, Meknès appunto, dove viviamo, magnifica città imperiale e patrimonio Unesco e la sua sorella maggiore Fès, a meno di un’ora di distanza. Abbiamo in programma di visitare le destinazioni più famose, come Marrakech, ma anche qualche tesoro segreto svelato da amici marocchini e lontano dalle rotte più battute. Racconteremo tutto sul blog, potete contarci!

     

    Un anticipo della vostra prossima destinazione?

    Presto sarà la volta di Ceuta, enclave spagnola in terra d’Africa, vicino allo Stretto di Gibilterra. Ne approfitteremo per salutare il nostro amato mare… per chi ha l’insularità nel sangue, come noi*, è forse l’elemento che manca di più nell’entroterra. Poi seguiranno altre destinazioni, la nostra lista dei desideri è lunga!

    *Andrea è di Ischia, Adelina è sardo-alsaziana

    Potrebbe interessarti

    • Un fitto e disordinato groviglio di case affastellate le une alle altre, aggrappate al ciglio di una scogliera che scende ripida sul mare: è il suggestivo profilo di Tangeri, uno dei primi centri abitati che si intravedono all’orizzonte giungendo via mare dalle vicine coste spagnole. Contiene: Novità: itinerari e esperienze…
    • Le carte con scala 1:800.000 coniugano dettagliate informazioni a un'ampia visione del territorio. Segnalano le località di interesse turistico, punti e strade panoramiche, i parchi e le aree naturali protette e comprendono le piante delle città principali. Un ricco fascicolo interno con l'elenco di tutte le località indicate sulla carta,…
    • Pronti al meglio di un viaggio in Nord Africa e nel Maghreb? il Marocco regala atmosfere, sapori e incontri con la bellezza decisamente fuori dal comume. Seguite i consigli dei nostri autori e vivete un grande viaggio a contatto con il volto più smagliante del paese! Food: balsamo made in…