Monaco: bella tutto l’anno

  • destinazione:
  • Vita in città

    Monaco non è solo Oktoberfest. Questa città sa dare il meglio tutto l’anno, perché è piena di storia e cordialità e, sì, freschissima birra.

    monaco di baviera
    Monaco, il suo cielo ha sempre qualcosa da svelare

    articolo di Linda Fiumara, collaboratrice di Blog di viaggi

    Sì, Monaco può essere definita senza esagerare l’altra capitale della Germania, quella in cui la modernità non ha spazzato via la tradizione, quella da cui i bavaresi si sentono più rappresentati. Il centro storico della città, poi, è l’esempio concreto di come il passato ed il presente di Monaco facciano parte di un unico, armonioso contesto. Nella piazza centrale, infatti, si trovano l’Alte e il Neue Rathaus (vecchio e nuovo municipio), uno costruito intorno al ‘400, l’altro risalente all’inizio del ‘900. I due municipi disegnano un percorso interessante nella storia della città, attraverso l’architettura gotica che ha dato a Monaco di Baviera una bellezza senza tempo. Bene, andiamo a scoprire questa città bella e intrigante tutto l’anno!

     

    1. Castello delle Ninfee, il Nymphenburg

    Il castello di Nymphenburg, oggi inglobato nella città di Monaco, fino al 1918 era una delle principali residenze estive dei Wittelsbach. L’origine del castello risale a quando la principessa Enrichetta Adelaide di Savoia diede alla luce l’erede al trono Max Emanuel, con grande gioia della corte e soprattutto del marito, il principe elettore Ferdinand Maria di Baviera. Il consorte volle regalare alla moglie una villa per le vacanze in una zona che allora era aperta campagna.

    Nel corso del Settecento vennero eseguiti numerosi lavori di ingrandimento della struttura che assunse ben presto le dimensioni di un imponente palazzo e si abbellì con statue, fontane ed aiuole in stile francese, oltre che del parco, che verrà parzialmente modificato nell’Ottocento da Friedrich Ludwig von Sckell secondo lo stile inglese. Al suo interno, oltre agli appartamenti reali e al salone da ballo di forma quadrata, non perdetevi il museo delle carrozze, unico nel suo genere, e quello delle porcellane. Una curiosità: in inverno, il canale del castello di Nymphenburg si trasforma nella pista di curling più lunga di Monaco di Baviera

     

    2. Centro città

    Monaco di Baviera
    Monaco, che ne dite di una sosta? © Linda Fiumara

    Vivace e raccolta, Marienplatz è la piazza più bella e antica della città, il cuore di Monaco con la Chiesa di Nostra Signora, il Nuovo Municipio con il Glockenspiel, il più grande carillon della Germania, e il Vecchio Municipio. Questo è il salotto cittadino dove non si può non sorseggiare una birra e nel frattempo godersi la splendida atmosfera tedesca. Nel mese di dicembre si svolge il Christkindlmarkt, il Mercatino di Gesù Bambino, davvero scenografico tra lucine, addobbi, candele e gastronomia locale in vendita.

     

    3. La cattedrale, la Frauenkirche

    Con le sue due torri dalla copertura cupoliforme ben visibili da lontano, la cattedrale gotica di Monaco, dedicata a Maria, è il simbolo inconfondibile della città. Col cielo limpido, è possibile ammirare una vista mozzafiato di Monaco e delle vicine Alpi dall’imponente torre sud, alta 99 metri insieme alla sua gemella. Non perdete l’interno di vaste proporzioni di questo edificio tardogotico costruito in laterizio e la leggendaria orma del diavolo all’ingresso. Una curiosità: il punto di riferimento a partire dal quale si misura il territorio bavarese è la punta della cupola della torre nord della Frauenkirche.

     

    4. Il mercato

    Il Viktualienmarkt è il più famoso mercato di Monaco e si trova nel pieno centro della città, a pochi passi da Marienplatz e dalla chiesa di St. Peter. È in funzione da oltre due secoli ed è uno dei pochi mercati ad essere aperto dal lunedì al sabato. Oggi il Viktualienmarkt non si presenta come un comune mercato rionale, ma come una sorta di grande negozio all’aperto, con banchi ordinati, tutti rigorosamente di colore verde scuro. Per chiudere in bellezza la visita si consiglia una sosta nel grande Biergarten, il caratteristico giardino della birra ai piedi del Maibaum, il colorato albero del 1 maggio.

     

    5. La birra

    Monaco birra
    La Birra a Monaco? Beh, è sempre sacra!

    Per i tedeschi Hofbräuhaus, per gli italiani birreria. Il Birrificio Nazionale della Corte di Monaco è una tappa da non perdere, infatti si tratta della più celebre casa della birra locale, una delle “sette sorelle”, ovvero le sette più antiche fabbriche di bionda di tutto il paese. La sua storia si può riassumere in quattro date: 1589 (Guglielmo V la fece costruire per rifocillare l’esercito); 1828 (Ludwig I decise di aprirla al pubblico); 1897(diventò proprietà dello stato bavarese); 1958 (venne ricostruita a seguito di un bombardamento che distrusse la città). Sapete in quanti possono entrarci? Circa 3.000! Si può assaggiare cibo locale, bere birra a volontà a respirare quella tradizione che solo Monaco sa concedere.

    6. Lo street food

    Ci sono diversi posti dove gustare un autentico street food a Monaco di Baviera ma, l’emblema del cibo di strada in città è costituito dai mitici Imbiss. Conosciuti anche come Schnellimbiss, questi chioschi o roulotte sono le colonne portanti dell’economia da take away bavarese. Al 90% gestiti da stranieri, in questi piccoli chioschi si può trovare tanta buona cucina etnica a buon mercato. Dal kebap al falafel, dalle pommes (patatine fritte) fino al currywurst e al cibo thai, ci si possono togliere tutti gli sfizi che si desiderano senza spendere una fortuna.

     

    7. Il museo della scienza

    Monaco
    Il Museo della Scienza farà impazzire i bambini © Linda Fiumara

    Il Deutsches Museum di Monaco di Baviera è il più grande museo dedicato alla scienza e alla tecnologia, mai realizzato al mondo. Si contano circa 28000 oggetti esposti agli occhi incantati dei tantissimi visitatori che, in ogni periodo dell’anno affollano, le sale del Museo. Oltre alla grandezza, alla bellezza e alla vastità dell’esposizione, un’altra particolarità del Deutsches Museum di Monaco di Baviera sta nell’essere costruito sulla piccola isola Kohleinsel (isola del carbone), poi ribattezzata in Museumsinsel (isola del museo). La sede centrale del museo, infatti, sorge in mezzo al fiume Isar che attraversa tutta la città di Monaco di Baviera. Questo museo è un’attrazione speciale sia per i grandi e sia per i più piccini, per i quali sono state allestite particolari attrazioni, sorprese e giochi all’interno del museo.

     

    8. La Residenz

    monaco Residenz
    Monaco, l’Antiquarium della Residenz © Linda Fiumara

    La Residenz è uno dei più grandi complessi di palazzi della Germania e fino ai primi del Novecento è stata la residenza principale, nonché sede governativa, del casato dei Wittelsbach, la più antica dinastia tedesca ancora oggi esistente. Una volta all’interno del Palazzo Reale resterete a bocca aperta di fronte a stucchi, specchi e statue, per un’atmosfera principesca unica. Le sale di rappresentanza e la Schatzkammer, con il tesoro di corte, sono incredibili tanto quanto le sue collezioni d’arte.

     

    9. L’Englischer Garten

    Questi giardini sono veramente il polmone verde di Monaco. Sono enormi e iniziano in centro città per svilupparsi in oltre 4 km quadrati. Qui si può passeggiare, noleggiare una bicicletta, fermarsi in uno dei tanti bar e ristoranti, vedere la Japanisches Teehaus con le tradizionali cerimonie del tè, oppure arrivare fino alla Chinesischer Turm, la pagoda cinese, per bere una birra accompagnata da musica tipica. Insomma, chi ha voglia di camminare qui sarà soddisfatto!

     

    10. Souvenir

    La strada che collega la centralissima Marienplatz alla seconda piazza di Monaco di Baviera, la Stachus, si chiama Kaufingerstrasse (e cambia nome in Neuhauserstrasse nella metà del tragitto) ed è il luogo dedicato allo shopping. In questa strada c’è davvero di tutto: dai centri commerciali ai negozi di diamanti. Particolarmente amati dai turisti che animano le città è Max Krug, il negozio specializzato in souvenir ed oggetti tipicamente bavaresi. Per tutte le donne che impazziscono per la moda, le porte di Ludwig Beck sono sempre aperte, anche se i prezzi possono essere a volte proibitivi. Ma Monaco di Baviera non ha soltanto megastore e grandi negozi: una delle cose più divertenti da fare è passeggiare tra le bancarelle dell’Auer Dult, il mercatino delle pulci che si tiene in Marienplatz.

    Potrebbe interessarti

    • L'euforia dell'Oktoberfest si è spenta da pochi giorni, ma a Monaco di Baviera non mancano mai le cose da fare e da scoprire. Ecco alcune delle novità più interessanti in città, tra musica, buon cibo e, naturalmente, fiumi di birra. Scopritele in questo articolo e pregustate tutte le avventure che…
    • Arriva l'estate e porta con sé tanta buona musica! Da Budapest a Londra, ecco i festival da non perdere per viaggiare in giro per l'Europa con le giuste vibrazioni. Tutti pronti sotto il palco?   Tollwood Festival, Monaco di Baviera 27 giugno-22 luglio 2018 Presso l'Olympiapark Süd di Monaco ogni estate si…
    • Su Marienplatz, il cuore di Monaco, la gente si affretta tra i grandi magazzini della zona pedonale, mentre a soli 200 m di distanza, al Viktualienmarkt, i negozi chiudono già alle sei di sera in un’atmosfera molto più rilassata. In un Biergarten, una coppia di innamorati siede a un tavolo…