Non fatelo a Phuket

Consigli utili

Anche in un paradiso terrestre come Phuket ci sono alcune regole da rispettare per non rovinarsi la vacanza. Ecco quali sono, dalla nostra nuova guida.

Phuket, il paradiso esiste davvero

Sottovalutare il sole

Sul traghetto per le isole molti vacanzieri si siedono in coperta e si lasciano accarezzare dal vento fresco, non accorgendosi che il sole qui batte esattamente come in spiaggia. Se non volete scottarvi, ricordatevi di applicare sulla pelle una protezione adeguata o, meglio ancora, riparatevi dai raggi solari.

 

Andare in moto senza casco

Guidatori e passeggeri di moto e motorini sono tenuti a indossare il casco. I locali viaggiano spesso in tre o quattro sullo stesso veicolo senza alcuna protezione, ma non è il caso che seguiate il loro esempio. Se dovessero fermarvi per un controllo, far notare il comportamento degli altri non servirebbe a nulla. Con una media di un decesso al giorno, gli incidenti mietono vittime anche tra i turisti. Attenzione: è prevista solo un’assicurazione di responsabilità civile, che per danni a terzi copre fino a 15.000 baht.

 

Litigare con i thai

Phuket, rilassarsi è facile, anzi, obbligatorio
 

In generale gli abitanti di Phuket sono molto rilassati e tendono a ignorare le trasgressioni dei turisti stranieri, ma ci sono cose che anche i più pazienti proprio non sopportano. Per esempio, se un thai è convinto di aver fatto una figuraccia (magari per motivi ignoti allo straniero), la situazione può facilmente degenerare. In questo caso è meglio fare un passo indietro e chiedere scusa con un sorriso.

 

Lasciarsi tentare dagli acquascooter

Sfrecciare sull’acqua con questi piccoli bolidi è divertente, ma si possono causare gravi incidenti, per non parlare del disturbo alla quiete pubblica. L’uso è consentito solo in poche località: Bang Tao, Karon, Kata e Patong. Chi sconfina rischia di prendere una bella multa.

 

Sentirsi troppo sicuri

Phuket, con poche regole la pace è assicurata

Il sud della Thailandia non presenta rischi particolari per i viaggiatori, ma è bene seguire alcune regole generali. Le donne non dovrebbero fare l’autostop né passeggiare da sole su spiagge deserte. La prudenza è d’obbligo sulle strade che di notte sono meno frequentate: nelle zone turistiche di Phuket si sono verificate alcune aggressioni a scopo di rapina. Nei bar ricordate che un portafoglio pieno attira l’attenzione. Se siete invitati da un thai a bere con loro, è meglio rifiutare in modo cortese o allontanarsi dopo aver bevuto qualcosa: tutta la gentilezza thailandese può sparire in modo esplosivo annegata in un po’ di alcol.

 

Ignorare le bandiere rosse

Da inizio maggio a novembre le spiagge di Phuket sono spesso lambite da pericolose correnti sottomarine e non passa settimana senza che si registri almeno un decesso. Questo perché, anno dopo anno, i turisti continuano a entrare in acqua ignorando le bandiere rosse.

Potrebbe interessarti

  • Vi sveliamo dieci piccoli e grandi segreti per vivere il viaggio perfetto. Con una sola richiesta: non teneteli tutti per voi, fateli girare. 1. Orientatevi, con la carta giusta Vi sarà capitato di giocare almeno una volta a Scotland Yard o a un gioco di società in cui serva una…
  • Il Giappone oggi: tradizioni antiche e tecnologia moderna che si fondono dando vita a una cultura unica, da sempre fonte di ispirazione per i viaggi nel Sol Levante. Sì, ma a che prezzo? Ecco la buona notizia: organizzandovi, viaggerete anche low cost, sfruttando al meglio i servizi del paese. Tokyo,…
  • Lo Sri Lanka è un Paese magnifico. Non è un caso che sia finito tra i Best in Travel 2019 della Lonely Planet. Saranno le persone miti, sarà la forte spiritualità, sarà l’abbinamento tra mare e giungla… Sri Lanka, destinazione da sogno Articolo di Roberta Isceri – In viaggio con Lollo   Di…