Parigi, viaggio nei 5 sensi

  • destinazione:
  • Vita in città

    Per entrare davvero in sintonia con Parigi, il segreto è coinvolgere tutti i 5 sensi. Ecco le migliori esperienze per vivere questa immersione totale.

    Parigi sensi
    Parigi, lasciate che parli ai vostri sensi

    Articolo di Peekaboo Travel Baby

    “Amelie sente di essere in totale armonia con se stessa. In quell’istante tutto è perfetto. La mitezza del giorno, quel profumo nell’aria, il rumore tranquillo della città.” Ricordate queste parole? È impossibile non pensare a Parigi senza associare almeno un’immagine del film “Il meraviglioso mondo di Amelie”: il suo lato fiabesco rende in modo impeccabile la completezza di questa città, la sua capacità di parlare ai cinque sensi. Parigi è un’esperienza che va vissuta e provata sulla pelle, non basta ammirarla da lontano. La Ville Lumière va guardata, gustata, toccata, odorata e ascoltata.

    rodin parigi
    Parigi, divertitevi a sorprendere il pensatore di Rodin

    1. La vista di Parigi

    Premiate il vostro senso della vista con le opere d’arte di Parigi: perdetevi nei dettagli delle sculture del Musée Rodin, osservate i colori delle opere impressioniste al Musée de l’Orangerie e ovviamente riempite lo sguardo di bellezza al Louvre con opere di ogni genere. E se volete viverla da vero “insider”, regalatevi 75 minuti per cogliere davvero ogni dettaglio con un corso di disegno tenuto da un’insegnante italiana all’interno Louvre: Io l’ho fatto, pur essendo a dir poco una dilettante in termini di disegno, e l’esperienza da “apprendista Monet” è ancora indelebile nei miei ricordi. Trovate tutte le informazioni dei corsi sul sito: mosavitra.com.

    macaron
    Macaron: finiranno subito!

    2. Il gusto di Parigi

    Parigi va assaporata: per conoscerla bisogna impregnare il palato con il gusto deciso dei formaggi, divorare un’omelette, sgranocchiare un delizioso macaron e sorseggiare un tè. Per rendere poi l’esperienza completa si può partecipare a un corso di cucina: io ho partecipato al corso di macarons organizzato dalla scuola di cucina francese “La cuisine di Paris”. I corsi sono in inglese e vengono organizzati food tour.

    Per il tè, vi raccomando di gustarlo nella Salone di tè di Mariage Frères (un’istituzione) o di provare l’aroma alla menta al Cafè della Moschea.

    La Fontana Stravinsky, Parigi
    La Fontana Stravinsky, Parigi

    3. La consistenza di Parigi

    Toccare è la parola chiave, ma anche condividere, giocare e partecipare. Parlo dello Space des enfants del Centre Pompidou, il museo di arte moderna che ha da poco compiuto 40 anni.

    Se volete che i vostri figli possano conoscere la città “con le loro mani” recatevi proprio al museo meglio noto come Beaubourg, uno dei monumenti più visitati della Francia nonostante le iniziali contestazioni, e fateli partecipare alle tante attività previste per i bambini a partire dai 2 anni nello spazio a loro dedicato.

    Continuate l’esperienza tattile portandoli alla fontana Stravinsky, appena fuori il Beaubourg. Realizzata dall’artista Niki de Saint Phaille (avete presente il Giardino dei Tarocchi?), è costituita da 16 sculture in movimento che spruzzano acqua e rappresentano le opere del compositore Stravinsky. Un modo inedito e sicuramente divertente per scoprire la città.

     

    4. Il profumo di Parigi

    Che dire poi dei profumi della città? La città dell’amore è nota per i suoi odori, tanto che è stato persino aperto il Grand Musée du Parfum. Purtroppo sembra che siano noti anche i cattivi sentori, soprattutto nelle stazioni della metropolitana, ma in fondo come disse Confucio “Meglio un diamante con un difetto che un sasso senza”.

    Dal canto mio vi raccomando di fare una passeggiata lungo la Promenade Plantée respirando le gradevoli essenze delle piante: si tratta di un parco pubblico sopraelevato, nato su una linea ferroviaria dismessa che collegava Place de la Bastille alla Varenne-Sainte-Maur. Il percorso si snoda per ben 4,5 km e lungo il cammino si avverte il profumo di tantissime piante, dai noccioli sino alle rose. P.S. L’ingresso è gratuito!

    Parigi Montmartre
    Parigi, l’intensità di un ritrattista a Montmartre

    5. I Rumori di Parigi

    Dopo aver solleticato gli altri 4 sensi, per poter dire di aver veramente vissuto la città non vi resta che ascoltarne i rumori. Per conoscere veramente una metropoli io a volte mi fermo, chiudo gli occhi, e presto attenzione a tutto quello che succede intorno: provate a farlo a Montmartre, il quartiere degli artisti.

    Udite il chiacchiericcio cosmopolita dei turisti che si ritrovano sotto il Sacré-Cœur, origliate le conversazioni dei pittori in Place du Tertre, perdetevi poi nel silenzio delle parti meno note del quartiere che appaiono isolate, infine sedetevi in un cafè e seguite le espressioni esasperate dei camerieri provati dal via vai degli ospiti. Se, invece, al silenzio preferite della buona musica, non posso che consigliarvi una serata jazz nello storico Caveau de la Huchette (tornato alla ribalta anche grazie al film “La la land”).

    È ufficiale: ora potete dire di aver veramente vissuto Parigi. La amate come me?

    Potrebbe interessarti

    • Avete idea di quante cose dobbiamo a Parigi? Questa città veramente 'luminosa' ha saputo trasformare in mito e leggenda persino i mercati generali e l'aldilà. Ma soprattutto ha regalato al mondo un certo modo di cantare, vivere, mangiare e sedere al caffè. Seguiteci in questo tour, visitate la Ville Lumière…
    • Parigi è la città migliore al mondo per darsi un bacio. Ve lo mostriamo in questo video. Vedrete, i baci saranno cinque, sei, centomila! https://www.facebook.com/guidemarcopolo/videos/1587922837923326/ Dalla Senna ai gargoyle di Notre Dame, in questo periodo tutta la Ville Lumière sente l'arrivo della primavera e la voglia di darsi un bacio…
    • Città dell’amore, della moda, della gastronomia, dell’arte e delle luci. Parigi è da sempre una metropoli per cui ”il meglio” è appena sufficiente. È la capitale dei superlativi: la più bella, grande, veloce, brillante di tutte. Contiene: Novità: itinerari e esperienze di viaggio per vivere una destinazione a 360° con…