Pasqua 2016: dove andare (a caccia di uova)?

  • destinazione:
  • Eventi - Top list

    Se le scambiavano per farsi gli auguri già i persiani e gli antichi romani, e oggi sono un simbolo ghiotto e ambito della Pasqua. Scatenatevi anche voi a caccia di uova e fatelo in queste tre città europee!

    Parigi, appuntamento a Pasqua!
    Parigi, appuntamento a Pasqua!

    Parigi, quelle délice!

    Dirigetevi verso la pasticceria e boutique gastronomica Fauchon (24-26 Place de la Madeleine) per le uova di Pasqua più deliziose della Ville Lumière. Anche qui tutti impazziscono per quelle più sfiziose, dai bambini agli adulti. E quando non ne potrete più, nemmeno delle uova di un’omelette, rifatevi con il menu della brasserie La Coupole (102, bd. du Montparnasse). Non vi serviranno solo cibo squisito, ma anche un trionfo estetico art déco, in un locale ricco di atmosfera frequentato già negli anni Venti da Picasso, Chagall e Dalì.

    Guida Marco Polo: Parigi

    Pianta Città Marco Polo: Parigi

     

    Monaco, scopritela bellissima in primavera!
    Monaco, scopritela bellissima in primavera!

    Monaco di Baviera, quel simpatico coniglietto!

    Anche i bambini tedeschi vanno matti per la caccia alle uova, anzi, hanno addirittura un simpatico compagno per questo gioco. È l’Osterhase, il simpatico coniglietto che nasconde le uova colorate nei giardini o negli appartamenti. Nessun bambino uscirà di casa o si darà pace senza averle trovate! Per chi viaggia l’appuntamento da non perdere è l’Osterfest im Olympiapark: la domenica di Pasqua, giochi, tante delizie e uova da dipingere o colorare nel tradizionale evento per famiglie, bambini e grandi che sono rimasti bambini!

    Guida Marco Polo: Monaco di Baviera

    Dal Blog Marco Polo: I consigli di chi ci vive – Monaco di Baviera

     

    San Pietroburgo, la Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato
    San Pietroburgo, la Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato

    San Pietroburgo, che uova preziose!

    Per vivere la Pasqua secondo la tradizione dei russi ortodossi, bisogna aspettare il 1° maggio, quando in tutte le chiese di San Pietroburgo il pope celebra il rito con grande solennità. Anche qui, naturalmente, le uova sono al centro dell’attenzione, ma per trovare quelle più preziose arrivate in città qualche giorno prima. E presentatevi il venerdì al Museo Fabergé, per ammirare le creazioni dell’orafo che a fine ottocento creò per lo Zar Alessandro III le famose uova contenenti un dono (o se preferite una sorpresa!) per la zarina Maria: una piccola corona imperiale e un pulcino d’oro. Verificate gli orari di apertura sotto data: fino al 30 aprile il museo ospita una retrospettiva di Frida Khalo ed è aperto 7 giorni su 7 (e non solo il venerdì, come di consueto).

    Guida Marco Polo: San Pietroburgo

    Dal Blog Marco Polo: San Pietroburgo, i consigli di un’amica

    Pianta Città Marco Polo: San Pietroburgo

    Potrebbe interessarti

    • Le carte con scala 1:15.000 sono uno strumento indispensabile per chi vuole visitare al meglio una città, anche la propria: la pianta dettagliata del centro arricchita con informazioni turistiche pratiche e la rete dei trasporti metropolitani. Con gli highlights delle attrazioni da non perdere.
    • Vi piacerebbe girare per San Pietroburgo con i consigli di un'amica che ci abita? Allora non perdete questa intervista a Sara Osti. 1. Raccontaci in poche parole chi sei! Sono Sara e ho 26 anni. L’anno scorso mi sono trasferita per un corso di laurea specialistica a San Pietroburgo. Una città che ricorda…
    • Su Marienplatz, il cuore di Monaco, la gente si affretta tra i grandi magazzini della zona pedonale, mentre a soli 200 m di distanza, al Viktualienmarkt, i negozi chiudono già alle sei di sera in un’atmosfera molto più rilassata. In un Biergarten, una coppia di innamorati siede a un tavolo…