Praga, in giro per il Castello

  • destinazione:
  • Vita in città

    Non stupisce che Franz Kafka, il grande scrittore praghese, abbia scelto un castello come simbolo di tutto ciò che è paradossale, impressionante e insondabile. Ora vi spieghiamo perché.

    Praga, Castello
    Praga, siete attesi al Castello

    Quello che qui a Praga tutti chiamano Il Castello, infatti, non è solo un edificio che copre un’area vastissima (quasi 73.000 metri quadri), ma è anche il complesso fortificato più grande del mondo, nonché il simbolo della nazione ceca.

    Residenza dei principi e re boemi già più di mille anni fa, dal 1918 l’intero complesso ospita gli appartamenti del presidente. Solo il papa, tra i capi di stato europei, può contare su uno spazio maggiore. A proposito: quando il vessillo presidenziale sventola in cima al primo cortile del castello significa che il padrone di casa è presente.

    Il suo aspetto attuale risale all’epoca dell’imperatrice Maria Teresa d’Austria, che nella seconda metà del XVIII secolo commissionò una radicale ristrutturazione dell’edificio. I resti più antichi sono però del IX secolo: da allora ogni sovrano ha lasciato la sua traccia nello stile in auge in quel momento.

     

    Il centro del Sacro Romano Impero

    praga san vito
    Praga, la Cattedrale di San Vito

    Il Castello ha vissuto il primo periodo di splendore nel XIV secolo, quando l’imperatore Carlo IV (1316-78) da qui governava l’immenso Sacro Romano Impero, dal Mare del Nord all’Adriatico. Fu lui a posare la prima pietra della Cattedrale di San Vito nel 1344. Alla fine del XVI secolo, l’eccentrico imperatore asburgico Rodolfo II (1576-1612) scelse il Castello come propria sede e ne fece il punto focale dell’impero e un centro delle arti e delle scienze. Avido collezionista, chiamò a Praga scienziati del calibro di Keplero e Tycho Brahe, ma al tempo stesso si circondò di ciarlatani e alchimisti.

    praga orologio astronomico
    Praga, l’orologio astronomico del Municipio: perfetto per Keplero

     

    Una vocazione per lo spettacolo

    Il cambio della guardia, che ha luogo tutti i giorni alle 12 all’ingresso del Castello, è uno spettacolo che merita di essere visto (e oltretutto è gratuito). L’attuale presidente Miloš Zeman ha per ora limitato le sue iniziative al rinforzo delle misure di sicurezza, che a tutte le entrate del complesso costringe a lunghe attese. Un consiglio: in genere la coda si muove più velocemente al Ponte delle Polveri (a ovest) piuttosto che dalla piazza Hradčanské náměstí.

     

    Un quartiere da esplorare a piedi

    Ponte Carlo, Praga
    Ponte Carlo, un protagonista di Hradčany

    Chi visita il Castello non può mancare di fare un salto nel quartiere intorno, Hradčany, creato nel 1320. Carlo IV ampliò in seguito l’agglomerato facendo costruire, tra l’altro, il Monastero di Strahov, famoso per la sua preziosa biblioteca. Una delle più belle esperienze praghesi è senz’altro una passeggiata per i vicoli fuori dal tempo di Nový Svět (Nuovo Mondo).

    I tortuosi vicoletti di questo delizioso quartiere conservano ancora oggi un’atmosfera settecentesca. Inizialmente qui vivevano piccoli borghesi e personale di servizio al castello di basso rango, poi artisti e bohémien. Al numero 1 intorno al 1600 abitava proprio l’astronomo danese Tycho Brahe, diventato scienziato di corte dell’imperatore Rodolfo II.

     

    Organizzate la visita

    Complesso del Castello: tutti i giorni 9-22, ingresso libero

    Tesoro, Campanile della cattedrale e mostre temporanee: apr-ott tutti i giorni 10-18, nov-marzo tutti i giorni 10-17

     

    Potrebbe interessarti

    • Intorno alla collina del Castello, qui a Budapest, si concentra l'essenza dello spirito ungherese. Bellezza, fierezza e un talento innato per i piaceri più nobili della vita. Facciamo un sopralluogo, in vista del prossimo viaggio?   Budavári Palota (Castello di Buda) In cima alla collina troverete moltissime cose da scoprire!…
    • Motoseghe, curry wurst, gabinetti e naturalmente UFO… Tanto più bizzarri sono gli interessi della gente tanto più curiose saranno le collezioni esposte nei musei, che diventano così dei musei strani. E così nascono esposizioni dedicate ai temi più impensabili in ogni angolo della terra.   UFO Museum, Stati Uniti Gli…
    • La Semana Santa è uno degli appuntamenti più attesi in Spagna. Ogni anno attira migliaia di viaggiatori, appassionati e curiosi. Le fotografie e le emozioni raccolte in questo articolo vi daranno un'idea immediata su che cosa fare e come vivere l'evento. Articolo di Enrico Pescantini La Semana Santa è la settimana…