Sardegna, estate in Ogliastra

Mare e spiagge

Cercate idee per la prossima estate? In Ogliastra, nel cuore della costa orientale della Sardegna, vi aspettano splendide spiagge e uno dei territori più incontaminati e vari dell’isola a forma di sandalo.

arbatax ogliastra
Arbatax, le scogliere più fotografate della Sardegna

Tortolì, felice approdo

Tortolì è il capoluogo dell’Ogliastra e come molti paesi sardi si trova a qualche chilometro – ma non troppi, appena 5 – all’interno della costa. Qui il territorio selvaggio e montagnoso cede il passo alla pianura, che discende dolcemente verso il mare, regalando molte epifanie della bellezza! Per esempio, lunghi litorali sabbiosi naturali con pini e tamerici. Ad Arbatax, ancora nel comprensorio di Tortolì, in un tratto di costa famoso per le sue scogliere di basalto rosso (farete decine di fotografie!), un ottimo riferimento per fare il bagno è la bella spiaggia dell’elegante Porto Frailis. Arrivate presto, perché la voce della sua bellezza si è sparsa in giro! Fate una sosta rilassante e lasciatevi sedurre dalle delizie ai frutti di mare e dalle porzioni abbondanti del ristorante Sa Contonera (Viale Arbatax, 148).

torre di barì Ogliastra
Torre di Barì, a presidio della costa

Bari Sardo: spiagge da sogno

Scendendo di qualche chilometro a sud, nel comune di Bari Sardo si aprono spiagge deliziose. La spiaggia della Torre di Barì è sabbiosa, lunga e ampia. Ha una dimensione quasi caraibica e non la troverete mai troppo affollata, semplicemente perché lo spazio abbonda. Intorno alla torre di guardia, sulla costa, vi sono case di villeggiatura, alberghi e campeggi. L’hotel migliore è l’elegante La Torre, suggestivo per la vicinanza al mare e per l’arredamento neosardo-moresco.

Un percorso acciottolato vi porterà alla chiesetta di Nostra Signora del Buon Cammino. Da qui parte la strada asfaltata che conduce a Marina di Gairo. All’inizio la costa sabbiosa è bassa, ma poi si fa più impervia e suggestiva. Tra le lingue di scogli lunghe e rosse, le isolette di porfido e le guglie di pietra, si incuneano baie di sassolini variopinti. Uno spettacolo favoloso!

Chiesa_San_Pietro_di_Golgo
San Pietro di Golgo, nel cuore dell’altopiano

Santa Maria Navarrese, al piedi del Golgo

A nord della piana ogliastrina, l’imponente Supramonte si spinge fino al mare, con la sua massa rocciosa che supera di poco i 1000 m, ma che ha comunque un aspetto grandioso. Le spiagge basse e sabbiose di Lotzorai e Donigala all’altezza di Santa Maria Navarrese cedono il passo a una costa più ripida e rocciosa. Davanti all’antica chiesa che rappresenta il cuore del paese ulivi secolari fanno da sentinelle. L’area di Santa Maria sorprende per la ricchezza della vegetazione e dei fiori che circonda il paese di pescatori, abbarbicato sul pendio del monte. Qui potete alloggiare in camere private, b&b o ostelli ospitali, come il Bellavista (Via Pedralonga), che offre anche una fantastica vista. Il sontuoso Lanthia Resort (via Lungomare, 1) è un’elegante oasi di quiete e di design. Veniteci anche per una cena très chic e gustate il raffinatissimo polpo alla piastra.

Una splendida incursione verso il Supramonte si può fare percorrendo la statale tutta curve che sale verso Baunei e l’Altopiano di Golgo. Vi troverete all’improvviso in un mondo sospeso nel tempo e a un certo punto vi chiederete: “E se fossi finito in Messico?”. Le visite guidate, anche in trenino, vi riporteranno alla realtà, mettendovi a parte della vita dei pastori.

Posada Ogliastra
Posada, con la sua torre di vedetta

Comino, Posada e la Caletta

Intorno a Capo Comino, l’Ogliastra regala ancora lingue di sabbia che terminano solo a Posada, un suggestivo borgo sul quale svetta un antico e turrito castello, a segnare il confine con la Gallura. I pini accompagnano le dune e nei due bracci della foce del fiume lasciano spazio a una vegetazione bassa, tipica delle aree palustri. I paesi di Santa Lucia e La Caletta sono piccoli porti di pescatori con le immancabili grandi torri. Esplorare questo angolo di Sardegna significa sperimentare uno dei volti meno noti e più intriganti della regione, soprattutto se, nelle sere d’estate, parteciperete a una delle sagre di folclore. La sagra della capra di Santa Maria Navarrese, in agosto, è perfetta per assaggiare i sapori antichi, quasi omerici, della cultura pastorale.

 

Potrebbe interessarti

  • Vi state chiedendo come scegliere la migliore spiaggia o caletta della Sardegna? Questa breve guida vi aiuterà. Ricordate, però, che la ricerca è quasi infinita, perché l'isola ha ricevuto doni inestimabili dalla natura. Quindi: prendete spunto e continuate la ricerca sul campo! Cala Marioulu, Ogliastra Questa deliziosa cala per intenditori…
  • Se vi diciamo Vacanza in Sardegna, cosa rispondete? a) Ho un amico che vive là e mi ospita, per fortuna riesco a cavarmela con poco! b) Che meraviglia la Sardegna, ma non posso andare è troppo cara.. c) Leggo i consigli low cost delle guide Marco Polo, scopro nuovi volti…
  • Sardegna, una regione montuosa circondata da un mare dalle infinite sfumature di blu e azzurro. È la seconda isola per grandezza del Mar Mediterraneo e una delle mete turistiche più conosciute del mondo. E nonostante compaia spesso in riviste e pubblicità di viaggio, è per la maggior parte sconosciuta e…