Sardegna: guida alle spiagge

  • destinazione:
  • Mare e spiagge - Top list

    Vi state chiedendo come scegliere la migliore spiaggia o caletta della Sardegna? Questa breve guida vi aiuterà. Ricordate, però, che la ricerca è quasi infinita, perché l’isola ha ricevuto doni inestimabili dalla natura. Quindi: prendete spunto e continuate la ricerca sul campo!

    Cala Mariolu, Ogliastra, nel territorio di Baunei
    Cala Mariolu, Ogliastra, nel territorio di Baunei

    Cala Marioulu, Ogliastra

    Questa deliziosa cala per intenditori deve il suo nome alla foca monaca, il ‘mariolu’ che rubava il pesce ai pescatori. Si trova nel Golfo di Orosei, sulla costa orientale non lontano dalla Grotta del Fico, e può essere raggiunta con una delle imbarcazioni in partenza da Santa Maria Navarrese. Ci si arriva solo via mare o con un avventuroso trekking che consigliamo ai più esperti! Tornati a Santa Maria, visitate la chiesa di Santa Maria di Navarra, che risale all’anno Mille, e chiudete alla grande con una cena al ristorante del Lanthia Resort: pagherete un po’, ma troverete un polpo alla brace squisito e grande ospitalità.

    La spiaggia della Pelosa, vicino a Stintino
    La spiaggia della Pelosa, vicino a Stintino

    Stintino, La Pelosa

    Perché accontentarsi di vedere questa spiaggia soltanto nelle gallery della Sardegna? Andateci, ma fatelo la mattina presto, quando non è stata ancora presa d’assalto. Verso l’ora di pranzo, spostatevi ad Alghero, dove vi consigliamo le specialità sarde e caserecce del ristorante Al Vecchio Mulino (Via Don Deroma, 3). E poi passate il pomeriggio a spasso lungo i bastioni, baciati dal sole e dal vento, o sulle orme dell’imperatore Carlo V a Palazzo d’Albis, sulla Piazza Civica. Da una delle finestre, nel 1541, il sovrano degli Asburgo e di mezzo mondo di sarebbe affacciato pronunciando la frase ‘Todos caballeros’, ‘Tutti cavalieri’, ringraziando così gli abitanti di Alghero per la loro fedeltà.

     

    Lido di Orrì, Tortolì

    Ancora Ogliastra, una delle regioni più suggestive della Sardegna, lontana dai flussi turistici più intensi, aspra, selvaggia e decisamente saporita nella sua cucina (provate i morbidi e squisiti culurgiones, ‘ravioli’ chiusi a mano e dalla forma di spiga, con un ripieno sapientmente variabile a seconda della località e del… pastificio). La cosa bella in Ogliastra è che, oltre a montagne, foreste e nuraghe ci sono anche accoglienti, soffici e quasi caraibiche spiagge. Come quella del Lido di Orrì, nei pressi del comune di Tortolì, dove vi consigliamo di fare base per una vacanza di relax e benessere molto indicata anche a chi ha bambini. O quella di Cea, che incontrate 4 km più a sud, seguendo gli imponenti faraglioni di basalto rosso che spuntano dal mare.

    Nora, mosaici romani a un passo dal grande blu
    Nora, mosaici romani a un passo dal grande blu

    Spiaggia di Nora, Pula

    Qui, a meno di un’ora d’auto a sud di Cagliari, potete sdraiarvi al sole e immergervi nelle stesse acque che videro arrivare le navi dei fenici! Nei pressi dell’area archeologica di Nora, delle sue colonne, templi e mosaici, vi aspetta una spiaggia di morbida rena. Tra luglio e agosto si svolge il festival La notte dei poeti, che ha avuto ospiti come Michele Placido, Laura Morante e Ugo Dighero.

    San Giovanni di Sinis, tesoro dell'oristanese
    San Giovanni di Sinis, tesoro dell’oristanese

    Is Aruttas, Cabras

    A pochi chilometri dallo stagno di Cabras, e dalla sua sublime bottarga di muggine (provatela sugli spaghetti o con un filo d’olio), le spiagge di Is Aruttas sono un trionfo del bianco lungo la costa occidentale della Sardegna. Avrete sotto i piedi meravigliosi granelli di sabbia di quarzo. Ammirateli, ma non portateli via, appartengono alla Sardegna. La sera fate un’incursione nell’interno, per gustare le carni del bue rosso, specialità di Santu Lussurgiu. E il giorno dopo spingetevi verso la Penisola del Sinis, che ospita le rovine della antica città di Tharros e la chiesa paleocristiana di San Giovanni in Sinis.

     

    Santa Teresa Gallura, davanti alla Maddalena

    Elegante, accogliente, con un tocco ligure che si incontra spesso nel nord della Sardegna (a Castelsardo soprattutto), Santa Teresa è l’ideale anche per i bambini, con la sua spiaggia della Rena Bianca. Per una bella nuotata, puntate sulla Spiaggia Valle d’Erica, una lunga baia sabbiosa dove potrete fare il bagno godendovi la straordinaria vista della Maddalena. E quando sarete stanchi della spiaggia, fate una piccola scarpinata per visitare il complesso nuragico di Lu Brandali o dedicatevi allo shopping per le vie di Santa Teresa.

    La costa orientale e l'Isola di Tavolara sullo sfondo
    La costa orientale e l’Isola di Tavolara sullo sfondo

    Spiaggia Spalmatore, Tavolara

    Ecco un’esperienza dedicata a chi ama il volto più selvaggio della Sardegna, ma lo vuole raggiungere tutto sommato con facilità, non lontano dai moli di Olbia o di Porto San Paolo (da dove partono comodi traghetti per Tavolara). L’isola è un massiccio calcareo lungo 5 km e con alte pareti a strapiombo, ma regala la splendida spiaggia di Spalmatore, sul versante occidentale, con i suoi sassolini bianchi e un mare cristallino magnificamente azzurro!

     

    San Teodoro, che lingua di sabbia!

    Al confine tra Gallura e Baronia, San Teodoro è un ottimo compromesso per chi cerca vivacità turistica e natura selvaggia. La lingua di sabbia di 3 km che separa la laguna dal mare è tutta una spiaggia (La Cinta). A nord, a Lu Impostu e a Capo Coda Cavallo, le scogliere offrono ai sub splendidi paesaggi sottomarini.

    Potrebbe interessarti

    • Le carte regionali 1:200.000 coprono dettagliatamente tutto il territorio e comprendono tutte le località minori. Segnalano le località di interesse turistico, punti e strade panoramiche, i parchi e le aree naturali protette. Novità: Contengono un comodo booklet fotografico che, come una guida turistica, racconta e illustra tutto quello che merita…
    • Sardegna, una regione montuosa circondata da un mare dalle infinite sfumature di blu e azzurro. È la seconda isola per grandezza del Mar Mediterraneo e una delle mete turistiche più conosciute del mondo. E nonostante compaia spesso in riviste e pubblicità di viaggio, è per la maggior parte sconosciuta e…
    • Dalle Gole dell'Alcantara in Sicilia, modellate dall'acqua e dal vento, al cuore verde del Portogallo, vi aspettano dieci escursioni memorabili a tu per tu con la natura d'Europa. E la cosa bella è che non occorre nemmeno essere particolarmente allenati per viverle! Sicilia, tra le Gole dell'Alcantara A meno di…