Stati Uniti, deep passion: intervista con la blogger

  • destinazione:
  • I consigli di chi ci vive

    Se avete sempre voluto l’America, ora è tempo di andarci. Questo paese ti cattura, si gira facilmente ed offre esperienze di viaggio a non finire. Se morderete un hot dog di Chicago, poi, sarete americani per sempre! Parola di Claudia Vannucci, blogger di Viaggi Verde Acido, che abbiamo intervistato per voi.

     

    Passione USA: nel DNA di ogni viaggiatore!
    Passione USA: nel DNA di ogni viaggiatore!

    1. Ciao Claudia, che novità ci racconti dall’ultima intervista?

    Claudia Vannucci a NYC
    Claudia Vannucci

    Ci eravamo sentiti l’anno scorso e avevamo chiacchierato di Firenze! Nel frattempo continuo a lavorare come guida turistica, a viaggiare e a raccontare i miei viaggi su Viaggi Verde Acido. Nell’arco di un anno sono stata in Scozia, in Slovenia, in Estonia e Lettonia, in Sicilia e sono tornata negli Stati Uniti per l’ennesima volta, a pochi mesi di distanza dalla precedente.

     

    2. Perché sei partita proprio per gli States? Sì, i motivi non mancano, ma raccontaci i tuoi!

    Ho un rapporto speciale con gli Stati Uniti fin da quando ero piccola: è stato il mio primo grande viaggio quando avevo nove anni, là ho tanti amici e parenti, è facilissimo viaggiare da soli negli USA e offrono praticamente qualsiasi tipo di esperienza di viaggio. E poi mi sono sempre nutrita di cultura e controcultura americana: cinema, fumetti, musica, letteratura e un bel po’ di tv spazzatura.

     

    Chicago Hot Dog, indimenticabile!
    Chicago Hot Dog, indimenticabile!

    3. Gli americani di cibo se ne intendono (a modo loro). Due piatti da acquolina in bocca? (Vale anche quel certo hot dog!)

    Se tiri in ballo quel certo hot dog mi viene subito in mente Chicago e il suo Chicago hot dog, che una mia amica del posto ha definito con “prendi una salsiccia e trascinala per tutto il dannato orto”. È la prima e l’ultima cosa che mangio quando vado a Chicago, possibilmente da Portillo’s. E poi ho una certa venerazione per il bacon americano in tutte le sue multiformi sfaccettature! Nello stato di Washington ho mangiato le vongole al bacon ed erano molto più buone di quanto avrei scommesso.

     

    Baltimore, la città di Poe e la capitale del trash
    Baltimore, la città di Poe e la capitale del trash

    4. La città che non ti aspettavi: sorprendente ed emozionante al di là di ogni aspettativa…

    Baltimore! Non è una città facile, e non è adatta a tutti i viaggiatori, ma non avrei potuto dare nessun altra risposta sincera. Desideravo tanto andare a Baltimore e quando ci sono stata è stato un colpo di fulmine. È una delle più antiche città degli Stati Uniti, la città di Edgar Allan Poe, ed è anche la capitale mondiale del trash.

     

    5. Quella certa cosa degli States che… beh, ci vuole un po’ ad abituarsi. Aka: gli USA e… getta! Perché proprio non ti sono piaciuti!

    Sarà anche un classico da europea negli USA (almeno così dicono gli amici americani), ma io non capisco la fissazione che hanno per il ghiaccio nelle bibite, che mettono anche con -25 gradi e che pare apprezzino in particolare per la sua capacità di annacquare gradualmente le bibite.

     

    San Juan Islands, paradiso naturale a nord di Seattle
    San Juan Islands, paradiso naturale a nord di Seattle

    6. Gli americani e l’ambiente: il parco e l’esperienza ‘Into the Wild’ da non perdere. Ma anche la sensibilità green da importare…

    L’esperienza nella natura che mi ha lasciata davvero senza fiato sono stati i miei giorni alle San Juan Islands. Un centinaio di isole, la maggior parte disabitate, disseminate nell’Oceano Pacifico a nord di Seattle, al confine con il Canada. Un paradiso naturale dove fare trekking e altre attività outdoor, e soprattutto whale watching. Oltre a numerose specie di balene e delfini che passano qui alcuni mesi all’anno, è uno dei pochi luoghi al mondo dove si possono vedere le orche dalla terraferma. Ci sono 4 popolazioni di orche stanziali e molte altre che migrano periodicamente, che si possono vedere da vicino con escursioni in barca nella stagione estiva. Alle San Juan Islands la popolazione ha scelto di non avere fast food, né grandi alberghi o catene di negozi: vengono sostenute le piccole imprese locali, il turismo responsabile e la protezione del territorio e delle tante specie protette che vivono nelle isole e nelle loro acque (orche, ma anche aquile, scoiattoli volanti e lontre).

    Potrebbe interessarti

    • New York è la capitale del sogno americano. Se desiderate approfondire la conoscenza di questa città, così gigantesca, vivace e stimolante, e l’influenza che esercita sul resto del mondo, dovete venirci e svegliarvi al mattino con i suoi suoni e i suoi rumori, le sirene e il frastuono che la…
    • Le carte con scala 1:2.000.000 rappresentano un vasto territorio consentendo al viaggiatore di avere una visione d'insieme ampia e al tempo stesso completa e approfondita. Segnalano le località di interesse turistico, punti e strade panoramiche, i parchi e le aree naturali protette. Un ricco fascicolo interno con l'elenco di tutte…
    • Le carte con scala 1:2.000.000 rappresentano un vasto territorio consentendo al viaggiatore di avere una visione d'insieme ampia e al tempo stesso completa e approfondita. Segnalano le località di interesse turistico, punti e strade panoramiche, i parchi e le aree naturali protette. Un ricco fascicolo interno con l'elenco di tutte…