Toscana, guida ai borghi

  • destinazione:
  • Consigli utili

    La mia bellissima regione è ricca di piccole gemme medievali, assolutamente ben conservate. È un piacere visitare questi piccoli paesi per tantissimi validi motivi. Sono sicura che ti convincerò ad andare per borghi medievali in Toscana!

    san gimignano
    Appuntamento a San Gimignano © Francesca Campigli

    di Francesca Campigli – Il turista informato

     

    Come andare in giro?

    Rigorosamente a piedi. Rigorosamente senza fretta. Passeggiare nei loro centri storici ti riporterà indietro nel tempo: qui le tradizioni sono gelosamente conservate, gli antichi mestieri trovano memoria e la vita scorre lenta, tra una chiacchiera e un caffè a bar. Concediti del tempo per assaporare la vita del borgo medievale: sarai travolto del mood toscano “slow life”.

     

    Il buon cibo tipico toscano

    pappardelle
    Che ne dite di queste pappardelle?

    La cultura e la storia enogastronomica sono ben radicate nei ristoranti, locali ed enoteche presenti nel territorio: le ricette tipiche cucinate con prodotti locali ti faranno leccare i baffi. Il nostro vino, inoltre, è rinomato in tutto il mondo. Ogni zona della Toscana ha il suo fiore all’occhiello e la sua ricetta segreta: ti prometto che non ti alzerai mai dalla tavola con la fame!

    Cerca il calendario delle feste e delle sagre di paese: scoverai delle chicche gastronomiche stagionali uniche.

     

    Quali borghi scegliere?

    Volterra
    Volterra, magia di cielo e pietra

    Musei, luoghi di culto, parchi naturali, mare con bandiere arancio: la Toscana dei borghi medievali offre tutto questo. Una visita a un museo insolito, una passeggiata nel parco minerario oppure un tuffo in mare: in una giornata possono rientrare tutte queste attività! La Toscana è vasta ed i borghi medievali sono tanti: quali scegliere? Ne ho selezionati alcuni per te, spero li amerai come li amo io. Armati di carta, penna e mappa: traccia il tuo itinerario!

    Partiamo dalla mia terra natia, la provincia di Livorno. Ti suggerisco 3 bellissimi borghi, molto diversi fra loro. Il primo è Campiglia Marittima, risalente al X-XI secolo, arroccata su una splendida collina che regala una vista panoramica sul territorio circostante. Meritano una visita la Rocca di San Silvestro e il Parco archeominerario di San Silvestro, assaggia la schiaccia campigliese e, se la visiti ad agosto, non perdere la manifestazione Apritiborgo.

    Suvereto è distante solo pochi chilometri ma lo troverai molto diverso, più piccolo e intimo. Appartiene al circuito de I borghi più belli d’Italia e passeggiare per il paese è suggestivo. La rievocazione medievale (con matrimonio in costume) in estate e la Sagra del Cinghiale in dicembre sono due eventi da non perdere. Il vino prodotto in zona è eccellente.

    Bolgheri e i suoi cipressi. Il suo viale di cipressi è stato reso famoso da Giosuè Carducci che per molti anni visse in questa zona ed è possibile visitarne anche la casa. Bolgheri è come un cioccolatino: piccola e invitante, va gustata in un sol boccone.

    In provincia di Pisa, Volterra risale addirittura agli Etruschi. La bellezza del Palazzo dei Priori, i resti del Teatro Romano, le mura e la Rocca: questo borgo toscano ti toglierà il fiato!

    san miniato
    San Miniato, altro delizioso borgo sospeso nel tempo

    San Miniato è una bella cittadina risalente all’VIII secolo il cui motto (tradotto) è “Così ci restituisci agli antichi onori”. Il paese è ricco di chiese, cattedrali, conventi, musei, palazzi storici e anche una Rocca. Il prodotto tipico è sicuramente il tartufo e la sua Mostra Mercato Nazionale, durante la quale potrai assaggiare ed acquistare tantissimi prodotti aromatizzati e legati a questo prezioso tubero.

    In provincia di Siena la scelta dei borghi medievali è stata difficile: è una zona ricca di bellissimi paesi, ricchi di storia e tradizioni. San Gimignano, definito anche il paese delle cento torri, risale al periodo etrusco. Le sue torri medievali svettano sul panorama del paese: delle 72 originarie 72 (tra torri e case-torri) oggi ne restano 16.

    Pienza si trova nel cuore della Val d’Orcia e il suo centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.  In entrambi i borghi troverai squisito vino locale, salumi di cinta senese buonissimi e ottimo olio extra vergine di oliva.

    Che ne dici? Ti ho convinto a organizzare un viaggio fra i borghi medievali in Toscana?

    Potrebbe interessarti

    • Un sentiero sterrato, una casolare, una piccola chiesa, una mandria di cavalli che pascolano liberi, una striscia di mare e il cielo azzurro: sembra una favola, eppure è realtà. Che cosa ci spinge a visitare questi luoghi? La natura? L’arte? La storia? Lo stile di vita? La risposta non può essere…
    • Le carte regionali 1:200.000 coprono dettagliatamente tutto il territorio e comprendono tutte le località minori. Segnalano le località di interesse turistico, punti e strade panoramiche, i parchi e le aree naturali protette. Novità: Contengono un comodo booklet fotografico che, come una guida turistica, racconta e illustra tutto quello che merita…
    • Il piacere di guidare nel vento, mentre il paesaggio scorre nell'inquadratura molto ravvicinata della vostra visiera: sì, la moto è il mezzo perfetto per esplorare un territorio e divertirsi, soprattutto se siete in giro per la Toscana! Abbiamo chiesto a Claudia Barbieri, blogger di vocedelverbopartire.com e appassionata mototurista, di raccontarci questa esperienza. di…