Atene lontani dai percorsi turistici. 10 consigli di chi ci vive

  • destinazione:
  • Consigli utili - I consigli di chi ci vive - Vita in città

    Sognate un viaggio ad Atene? Avete poco tempo a disposizione, ma volete scoprire la città lontano dai percorsi turistici? Seguite questi 10 consigli della gente del posto e vivrete un’esperienza indimenticabile.

    Atene, panorama dell'Acropoli
    Atene, panorama dell’Acropoli

     

    Tour su misura

    Atene, angolo nascosto
    Atene, un suggestivo angolo nascosto

    Il grande poeta John Milton non sbagliava: Atene è l’occhio della Grecia, madre delle arti e dell’eloquenza. Lo è ancora oggi, ma con una novità che l’autore de Il paradiso perduto non poteva conoscere: parliamo del progetto My Athens, l’ideale per entrare subito in sintonia con questa città mitica! All’interno della community troverete più di 120 abitanti del posto, uomini e donne di ogni età, pronti ad accompagnarvi gratuitamente alla scoperta del cuore pulsante dell’Atene moderna. Prenotate un tour ed esplorate i segreti della città con gli occhi di un ateniese.

     

    Panorama mozzafiato

    Atene, vista dall'Aeropago
    Atene, vista dall’Aeropago

    Ad Atene, iniziare la giornata con il piede giusto o concluderla in bellezza è facile, vi basterà raggiungere la piazzetta situata all’ingresso dell’Acropoli. Si tratta dell’Aeropago, antico luogo in cui un tempo si riuniva l’alta corte di giustizia di Atene, oggi considerato il più bel punto panoramico della città. Da qui potrete godere di una magnifica vista in qualsiasi ora del giorno: dall’alba al tramonto, fino ad ammirare quel mare di luci che di sera accendono l’intera città.

     

    Un po’ di shopping

    Atene, mercatino delle pulci
    Atene, mercatino delle pulci

    Ce n’è per tutti i gusti (e per tutte le tasche!). Se siete amanti del cibo, assolutamente da non perdere è il mercato centrale di Atene, che si svolge tutte le mattine dal lunedì al sabato. Un’esplosione di aromi, forme e colori in cui potrete trovare tutto ciò che la cucina greca ha da offrire: dal pesce alla carne, frutta o verdura, bevande e bancarelle di ogni sorta. Il tutto condito con la tipica gioia e vitalità ateniese. Se invece siete a caccia di souvenir, provate a fare un salto al mercatino delle pulci, che si tiene ogni domenica mattina ai piedi dell’Acropoli: le strade della città tra Odós Ermoú, piazza Monastiráki, piazza Thisío e Odós Áreos si trasformano in fiumi di bancarelle in cui vengono esposti gli oggetti più curiosi e stravaganti.

     

    Pausa kafé

    tazzine di caffè
    Il rituale del caffè ‘alla greca’

    ‘Una mokka, per favore!’ Allenatevi con la pronuncia e ordinate un buon caffè tipicamente greco in uno dei tanti kafenía, caffetterie, di cui è costellata la città. Avrete l’imbarazzo della scelta, ma una capatina da A for Athens e Vryssáki è d’obbligo se siete alla ricerca dell’atmosfera perfetta. Entrambi i locali  sono situati in cima a una terrazza, da cui si può godere di una splendida vista panoramica sull’Acropoli degustando un buon caffè. Se invece non siete amanti del caffè, non vi preoccupate: di sera queste due caffetterie si trasformano in ottimi cocktail bar, gettonatissimi dalla movida greca. Il Vryssáki ha inoltre un variegato calendario serale, ricco di esibizioni, cabaret, proiezioni cinematografiche di film in lingua originale e musica dal vivo.

     

    Antico e moderno in simbiosi

    Visitate la cappella di Agía Dínami e avrete in mano lo scoop del momento. Questa antica chiesetta con 400 anni di storia ostacolava la costruzione di un moderno grattacielo, ma di abbatterla non se ne parla! Ecco la soluzione escogitata dagli ateniesi: per preservare il monumento, l’edificio che lo sovrasta (che oggi è sede di un lussuoso hotel) è stato costruito su alti pilastri. La piccola cappella è diventata così un ospite fisso dell’albergo di lusso, e questo bizzarro incontro tra sacro e profano, tra antico e moderno, fa del bel quadretto un’assoluta particolarità, più unica che rara. Avevate mai visto qualcosa del genere?

     

    Un tuffo tra i greci alla baia di Skafáki

    Lontana dai soliti percorsi turistici, la cala di Skáfaki è la meta balneare preferita dalla gente del posto. Qui storia, cultura e tempo libero convivono in perfetta armonia: di giorno potrete godervi il mare mescolandovi tra i locali, o ammirare un’antica cinta muraria con tanto di torri ancora ben conservate risalente al IV secolo a.C.; la sera lasciatevi sbalordire dal meraviglioso spettacolo di luci che anima la baia. Di una cosa potete stare certi: qui sarete i soli turisti in un mare di greci!

     

    Da leccarsi i baffi!

    aperitivo greco a base di ouzo
    Aperitivo greco a base di ouzo

    Non potrete dire di aver visitato Atene senza aver assaggiato almeno una delle innumerevoli specialità greche. La taverna O Plátanos, situata in un angolino nascosto nel cuore del centro storico, e la caffetteria del Museo dell’Acropoli sapranno certamente come prendervi per la gola (ma non per il portafogli!). Qui infatti degusterete delle vere e proprie prelibatezze a prezzi più che modici. Se siete amanti dell’aperitivo, provate una delle numerose ouzerie: locali simili a taverne in cui i veri protagonisti sono i cocktail a base di ouzo, un liquore greco simile allo Spritz aromatizzato con anice, liquirizia o menta, ottimi da degustare accompagnati da piccoli piatti e stuzzichini.

     

    A ritmo di rock ‘n’ dance

    vita notturna
    La vita notturna ateniese offre un vasto panorama musicale

    Preparate le scarpette e lanciatevi in pista! Ad Atene, di locali in cui farsi trasportare a ritmo di musica ce n’è a bizzeffe. Vi piace scatenarvi ma siete anche dei tipi romantici? L’Akrotíri Boutique è la discoteca sul mare diventata la meta preferita dei festaioli ateniesi: qui ballerete sotto le stelle le hit del momento e canzoni greche tradizionali fino alle prime luci dell’alba. Se invece avete il rock nel sangue, il Gagarin 205 sarà il vostro tempio degli dèi: in quest’ampia sala concerti, che ha ospitato Grandi del panorama internazionale del calibro dei Children of Bodom o dei Crazy World of Arthur Brown, si esibiscono tutto l’anno star del rock e del metal. Se vi sentite ancora più underground, all’An Club troverete musica per le vostre orecchie: qui i giovani più alternativi di tutta Atene trascorrono le loro serate accompagnati dal beat industrial e hip hop.

     

    Divertimento ‘alla greca’

    Se è vero che una vita senza musica è come un corpo senz’anima, rimediate subito facendo un salto in una delle numerose taverne musicali o nei cosiddetti bouzoukia, locali in cui si suona musica greca tradizionale. Qui avrete senz’altro l’occasione di ascoltare del buon blues folcloristico, il rebetiko, la vera anima musicale greca. Nei locali di questo tipo musica e danze tradizionali spesso si incontrano, e può capitare di essere invitati per un ballo. Si aprano le danze! Il locale di rebetiko più famoso e folcloristico è il Paliá Markíza, mentre la taverna musicale perfetta per godere appieno di un’atmosfera ellenica autentica è il Páme Psirrí. Se siete indecisi e non sapete dove andare, fatevi guidare dai prezzi: in genere i bouzoukia e i locali di rebetiko si fanno pagare bene, mentre le taverne musicali sono più a portata di mano.

     

    Un must-have da segnarsi sul calendario

    aquiloni
    Aquiloni in volo durante il Carnevale di Atene

    State pianificando di visitare Atene tra febbraio e marzo? Se siete baciati dalla fortuna, avrete la possibilità di assistere alla festa più scherzosa di Atene: il Carnevale! Durante l’ultimo fine settimana di carnevale la città festeggia tra musica, balli e maschere, e tutti i vicoli e le taverne della Pláka si animano di vivaci sfilate in costume. Ma gli ateniesi, si sa, non sono un popolo che si accontenta. Per chiudere col botto questa gioiosa festività, nella giornata del lunedì grasso migliaia di persone si riuniscono in cima alla collina di Filopappo per far volare i propri aquiloni, e un’esplosione di colori illumina il cielo sopra Atene.

    Potrebbe interessarti

    • Le carte con scala 1:15.000 sono uno strumento indispensabile per chi vuole visitare al meglio una città, anche la propria: la pianta dettagliata del centro arricchita con informazioni turistiche pratiche e la rete dei trasporti metropolitani. Con gli highlights delle attrazioni da non perdere.
    • Le carte con scala 1:300.000 coprono ampie porzioni di territorio mantenendo un alto dettaglio sulle le località minori e strade secondarie. Segnalano le località di interesse turistico, punti e strade panoramiche, i parchi e le aree naturali protette. Novità: Contengono un comodo booklet fotografico che, come una guida turistica, racconta…
    • L'unico problema con le isole della Grecia è l'imbarazzo della scelta. Con questo articolo vi rendiamo la vita molto più facile. Cercate tramonti, spiagge, cibo, facilità di trasferimento? Nell'Egeo c'è un'isola che vi aspetta, e sembra fatta proprio per voi.   Articolo di Ivana De Innocentis, Urban Lives Provate a…