Praga? Il weekend perfetto

  • destinazione:
  • Vita in città

    Tra un boccale di birra e un incontro molto ravvicinato con Franz Kafka, ecco le esperienze che vi faranno dire di essere stati veramente a Praga. Per viverle tutte e orientare i vostri passi, procuratevi la nostra pianta città.

    Praga Panorama
    Arcobaleno sopra il Castello

     

    Birra & cibo slow

    Praga Birra
    Un boccale di birra spillato per voi!

    Un must a Praga è assaporare con tutta la calma del mondo qualche boccale della birra locale. La più celebre è la Pilsner Urquell: una lager chiara e dorata dal forte sapore di luppolo. Prende il nome da Plzen, cittadina a 80 km dalla capitale, dove fu prodotta per la prima volta nel 1842.

    Il posto giusto per bere qualche boccale è il Lokál, un’eccellente birreria in stile anni ’60. Accomodatevi sulle rustiche panche in legno e gustate le prelibatezze della cucina boema. La birra artigianale è spillettata direttamente dalle grandi botti a vista. Vi piacciono i locali poco battuti dai turisti? Avete trovato quello che fa per voi.

    Volete alzare il tiro e provare l’ebbrezza di cenare nel ristorante che ha ospitato il re dell’Underground Lou Reed e il politico e drammaturgo Václav Havel? Puntate sul Kampa Park: una specie di gioielleria per foodie, con ottima cucina e stile impeccabile. Il prezzo è ragionevole, visto il livello (29€ per i piatti principali). Si mangia divinamente e anche l’atmosfera è all’altezza.

    Arrivateci a piedi attraverando la straordinaria quinta scenica del Ponte Carlo (Karlův Most).

     

    Dove camminano i praghesi

    A spasso per Praga
    A spasso per Praga

    Andate in giro per i passaggi ‘segreti’ della città: incontrerete i veri praghesi, lontano dai flussi più turistici. Queste ‘vene di pietra’ sono qualcosa di speciale: meno celebrati ma non meno affascinanti dei passages di Parigi, uniscono atmosfere d’altri tempi, negozi, caffè e attività commerciali.

    Percorrerli vi darà la sensazione di toccare la città sottopelle, cogliendone al meglio umori, stati d’animo e bellezza nascosta.

    Iniziate il tour dalla Galleria Lucerna (Václavské náměsti), ma prima fate una sosta per osservare il viavai dei passanti dalle ampie vetrate del caffè Lucerna (nell’atrio del cinema al primo piano), o per immergervi nella lettura di un romanzo di Milan Kundera. Proseguite attraverso l’infilata di gallerie e vialetti, affiorando di tanto in tanto nella confusione cittadina.

    Al numero 420 di Uhelny Trh sostate almeno un attimo: come ricorda una targa, qui abitò nel 1787 Wolfgang Amadeus Mozart (in occasione della prima rappresentazione del Don Giovanni). E poi, sempre senza fretta, entrate nella birreria U dvou kocěk (I due gattini) per un boccale di birra.

     

    Una sinfonia per Kafka

    Claudio Magris ha scritto che Praga è una città di incanti e spettri. Lo spettro più illustre, e più amato, è senza dubbio quello di Kafka. Con un pizzico di immaginazione non avrete problemi a incontrarlo al museo che si trova a Malá Strana (Città Piccola), a detta di tutti il quartiere più romantico della città. Le sale del Kafka Museum raccontano il rapporto dell’autore del Processo con la sua città natale. L’esposizione è curata dall’artista argentino Juan Insuam che ha voluto creare una “totalità sinfonica” composta da parole, immagini, luci e musica. Nel video qui sotto, un simpatico omaggio che il museo ha dedicato ad uno spettro ancora molto vivo nel cuore dei suoi lettori!

     

    Collina di Petrin
    Siete sicuri di essere a Praga?

    La collina di Petřín: sul tetto di Praga

    Guardate Praga dall’altro, e capirete definitivamente quanto è bella. Salite a bordo della funicolare di Petřín e godetevi il percorso di 511 metri con splendida vista dei tetti di Staré město, fino alla fermata del tram Ujezd.

    L’esperienza panoramica più bizzarra però è un’altra: qui sulla collina, infatti, si trova una copia in miniatura (alta comunque ben 63,5 m) della Tour Eiffel (biglietto Kc105, meno di €4). Fu costruita nel 1891 ed è una copia perfetta dell’originale.

    A proposito di stranezze & curiosità: a pochi passi si trova il Labirinto degli Specchi, attrazione perfetta per chi viaggia con i bambini (ingresso Kc75, €2,80 ca.).

     

    Idee low budget: inebriati di bellezza!

    Tempo permettendo, le panche in legno della birreria nel parco di Letná sono il posto migliore per una buona birra a prezzi contenuti: un boccale di pivo (birra) rinfrescante spillata da un chioschetto vi costerà circa 1€.

    Continuate a spendere poco con esperienze inebrianti… questa volta per gli occhi! Fate un salto alla Cattedrale di San Vito. È la chiesa più grande e importante della Repubblica Ceca. Ammiratela senza spendere un centesimo e poi proseguite la visita all’area del Castello, chiamata Hradčany.

    Tenete presente che per molte attrattive di questo complesso monumentale è possibile acquistare un biglietto unico valido per tre giorni al prezzo di 400 (€15 circa).

     

    Karlín, il quartiere più cool

    Karlín è il quartiere alla moda della città, la zona più frequentata della scena artistica praghese. I Karlín Studios (Křižíkova 34) ospitano una dozzina di atelier e di spazi espositivi. Da qui continuate fino al Café Touster (Sokolovská 152), dove si danno appuntamento i dj più in voga. Per chi ama l’hard rock, invece, c’è l’Abaton (Na Košince 8).

    Procuratevi i biglietti in anticipo, perché i concerti sono sempre molto affollati. Se prima volete rifocillarvi, il posto ideale è il Pivovarsky Klub (Křižíkova 17), dove invece di ballare si mangia e si beve. Nel caratteristico scantinato a volta sono serviti più di cento tipi di birra.

    Potrebbe interessarti

    • Grazie al suo patrimonio culturale e al suo paesaggio, la Toscana è in grado di soddisfare un ampio ventaglio di esigenze: turismo d'arte e balneare, terme, montagne, campagna. Musica, storia, arte, si legano e si intrecciano ad una cultura enogastronomica di eccezionale qualità e quantità. Marco Polo ha intervistato questa settimana…
    • Genova è bellissima e pochi lo sanno: con le sue meravigliose stratificazioni di arte, cucina e svago merita almeno un weekend. Iniziate con le vasche dell'Acquario e andate poi alla scoperta degli scorci più segreti o giustamente celebrati della città. E preparatevi a tornare, perché il fascino di questa regina…
    • Se amate camminare, questa è l'esperienza da vivere almeno una volta nella vita. 800 km tra paesaggi stupendi e città grandiose che hanno fatto la gloria di Spagna. Ma il Cammino di Santiago non è solo una prova di resistenza fisica. È soprattutto un grande rito - spirituale o religioso, decidete voi. Sì, il…